Gomorra - Stagione finale, Ciro: i 4 momenti più iconici della serie secondo Marco D'Amore

Serie TV

L'attore e regista della serie tv Sky Original ricorda le scene che più lo hanno colpito ed emozionato finora. La quinta e ultima stagione di Gomorra arriva su Sky e in streaming su NOW dal 19 novembre

Marco D’Amore è Ciro Di Marzio, l’Immortale che fa il suo grande ritorno in Gomorra – Stagione finale, dal 19 novembre su Sky e in streaming su NOW (LEGGI TUTTO QUELLO CHE C'È DA SAPERE), dopo essere stato ritenuto morto al termine della terza e invece essersi rivelato ancora vivo e in Lettonia nel film L’Immortale. Marco D’Amore è attore e regista della serie, di cui dirigerà i primi cinque episodi e il nono. Presente nel cast dalla prima stagione, nel video che potete vedere in alto su questa pagina racconta le sue scene preferite della serie.

 

LO SPECIALE SU GOMORRA

IL TRAILER DI GOMORRA - STAGIONE FINALE

LE SCENE PREFERITE SONO "LE PIÙ PICCOLE"

approfondimento

Gomorra - Stagione finale, quando esce e quello che c'è da sapere

“Gomorra ha un quoziente di spettacolarità elevato e ci si ricorda sempre di scene incredibili – spiega l’attore e regista – però per me le scene più significative sono davvero le più piccole”. Si tratta di due dialoghi, prosegue D’Amore. Il primo avviene tra Fortunato Cerlino (Don Pietro Savastano nella serie) e Maria Pia Calzone (che interpreta Donna Imma, la moglie): “Seduti su un gradino fuori casa a raccontarsi come due piccoli adolescenti, in un momento di una crisi incredibile, e a stare con le ginocchia al petto a parlarsi come facevano da ragazzini, come non hanno potuto fare per troppo tempo”. La seconda scena preferita lo vede invece protagonista di un dialogo con Genny (Salvatore Esposito), nella seconda puntata della prima stagione, quando “si sancisce il rapporto tra quei due personaggi e questa intimità incredibilmente umana nonostante loro due siano invece destinati a un futuro di tragedia, di lotta e di violenza”.

LA SCENA PIÙ COMPLESSA

approfondimento

Aspettando Gomorra 5: Ciro e Savastano, il riassunto dei personaggi

Se si passa a parlare delle scene più difficili, invece, Marco D’Amore non ha dubbi e cita l’uccisione di Deborah, la moglie di Ciro e madre di sua figlia. “Anche semplicemente per finta, ma perpetrare violenza su una donna mi inorridisce. Fortunatamente c’era un grande rapporto con le attrici, si è parlato tanto, c’era un grande rispetto tra di noi, e quindi quel gioco che si stabilisce prima del ciak stempera un po’ la tensione”.

L'EMOZIONANTE FINALE DELLA TERZA STAGIONE

vedi anche

Salvatore Esposito dice addio a Genny Savastano e Gomorra. Il video

La scena che trova più coinvolgente sotto l’aspetto emotivo è invece il finale della terza stagione, quando è proprio Ciro a chiedere a Genny di ucciderlo mentre sono su una barca: “Come in un film d’amore, come nel ‘Tempo delle mele’, io e Salvatore avevamo un walkman con Don’t leave, il finale di Gomorra, lo ascoltavamo guardando il mare e piangevamo".

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.