Emmy Awards 2021, tutto quello che c'è da sapere sui premi al meglio della tv Usa

Serie TV

Camilla Sernagiotto

In esclusiva per l’Italia su Sky e NOW, arriva la grande notte dei premi consegnati al meglio della televisione statunitense. Su Sky Atlantic e in simulcast su Sky Serie dalle 00.30 della notte fra domenica 19 e lunedì 20 settembre, ci aspetta una maratona di grandi emozioni. E di grandi riconoscimenti. Ecco tutto quello che bisogna sapere su questa edizione storica della cerimonia di consegna della statuetta alata con l'atomo. TUTTI I VINCITORI

È finalmente arrivato il momento della cerimonia di consegna degli Emmy Awards 2021, un'edizione storica così come storiche si stanno dimostrando tutte le kermesse di questi mesi, che dopo gli stop causati dalla pandemia stanno tornando a essere vissuti nel vero senso del termine, ossia dal vivo.


Per questo motivo la cerimonia di consegna degli Emmy Awards di quest'anno è ancora più imperdibile. La potete seguire in diretta su Sky Atlantic e in simulcast su Sky Serie dalle 00.30 della notte fra domenica 19 e lunedì 20 settembre. Altrimenti sarà possibile rivedere l'evento lunedì 20 settembre dalle 19.40 su Sky Serie e dalle 22.15 su Sky Atlantic un ri-edit con gli highlights della serata.

Seguirlo in diretta insieme a noi sarà una maratona di emozioni pure, anche perché nelle categorie principali ci sono tanti acclamati titoli disponibili su Sky e in streaming su NOW.

Da Omicidio a Easttown a L’assistente di volo – The Flight Attendant, da Lovecraft Country – La terra dei demoni a The Undoing – Le verità non dette, da Perry Mason a In Treatment, i prodotti televisivi più gettonati che trovate ora su Sky e NOW si stanno rivelando grandi protagonisti di questa 73esima edizione degli Emmy Awards.

Dove e quando seguire la cerimonia

approfondimento

Emmy Awards 2021, su Sky e Now la cerimonia in diretta

Partiamo dalla cosa più importante, ossia come non perdersi la cerimonia di consegna dell'ambita statuetta alata con l'atomo. E poi, se siete curiosi di saperlo, vi racconteremo più avanti anche perché il premio raffigura una donna alata che brandisce un atomo (e per quale motivo si chiama proprio Emmy).

In esclusiva per l’Italia su Sky e NOW, potete seguire gli Emmy Awards 2021 in diretta su Sky Atlantic e in simulcast su Sky Serie dalle 00.30 della notte fra domenica 19 e lunedì 20 settembre.
Alle 00.30 avrà inizio il pre-show che condurrà al red carpet, dall’1.00, e poi alla cerimonia di premiazione, in onda dalle 2 di notte fra domenica e lunedì.


Altrimenti, per chi non potesse stare assieme a noi di notte, niente paura perché sarà possibile rivedere l'evento lunedì 20 settembre dalle 19.40 su Sky Serie e dalle 22.15 su Sky Atlantic un ri-edit con gli highlights della serata.

Le serie disponibili su Sky candidate per i premi principali

approfondimento

Emmy Awards 2021, tutte le nomination

Come dicevamo, fra i titoli in lizza candidati per i principali premi ci sono molte delle serie disponibili on demand su Sky e in streaming su NOW, nonché molti dei rispettivi protagonisti e non protagonisti.

Una delle più nominate è Omicidio a Easttown: questo small town mistery con Kate Winslet è stato nominato come miglior miniserie dell’anno, inoltre vede il cast sugli scudi nelle rispettive categorie.

Kate Winslet è candidata come miglior protagonista in una miniserie e anche tanti dei non protagonisti sono stati nominati, da Julianne Nicholson e Evan Peters a Jean Smart.

A contendersi il titolo di miglior serie drama dell’anno c'è invece Lovecraft Country – La terra dei demoni, l’epico viaggio fra i generi cinematografici e gli orrori dell’America razzista degli anni ’50 creato da Misha Green e prodotto, tra gli altri, da Jordan Peele e J.J. Abrams.
Questa serie vede candidato tutto il suo cast principale, con Jonathan Mayors e Jurnee Smollett fra i protagonisti e il compianto Michael K. Williams e Aunjanue Ellis nella categoria dei non protagonisti.

Fra le serie protagoniste di questa edizione, spicca L’Assistente di Volo – The Flight Attendant, il thriller dai risvolti black comedy che ha riportato in televisione l’amatissima Penny di The Big Bang Theory, Kaley Cuoco (qui in veste anche di produttrice). La sua interpretazione le è valsa la candidatura come miglior attrice.

Last but not least, l'acclamato The Undoing – Le verità non dette. Il thriller con Nicole Kidman vede candidato Hugh Grant come miglior attore protagonista.
E ancora Perry Mason e In Treatment, con i protagonisti e i non protagonisti di ciascun titolo candidati nelle rispettive categorie, da Matthew Rhys a Uzo Aduba fino a John Lithgow.

La cerimonia di consegna degli Emmy Awards 2021

approfondimento

Emmy Awards 2021, Jennifer Aniston non ci sarà

Presentata dall’attore e comico Cedric The Entertainer da Los Angeles, la notte degli Emmy Awards 2021 verrà commentata dagli studi Sky a partire dalle 00.30 dal giornalista Federico Chiarini, volto di Sky Atlantic che condurrà il dibattito in studio.
Non mancheranno tanti ospiti: i giornalisti Guia Soncini e Mattia Carzaniga; la celebre content creator Giulia Valentina e, collegata da Los Angeles, Alessandra Venezia, membro della Hollywood Foreign Press Association (HFPA) che intervisterà i protagonisti di questa edizione dei premi.

A Los Angeles abbiamo detto che condurrà il comico Cedric The Entertainer e tra i presentatori ci saranno la leggenda del country Dolly Parton, le attrici Awkwafina, Ellen Pompeo (di "Grey's Anatomy") e Mindy Kaling, la regista Ava DuVernay, LL Cool J, Michael Douglas e una parte del cast di "Schitt's Creek", con Catherine O'Hara, Annie Murphy e Dan e Eugene Levy a rappresentare l'ultima stagione dello show canadese acquistato da Netflix che l'anno scorso aveva, per la prima volta nella storia degli Emmy, ricevuto premi in tutte le categorie per la migliore serie comica.

Le nomination degli Emmy Awards 2021

approfondimento

Chi è MJ Rodriguez, la prima attrice trans candidata agli Emmy

Il 14 luglio 2021 sono state annunciate le candidature agli Emmy Awards 2021.
Per tanti dei titoli e dei nomi di attori in lizza nelle categorie dei premi principali, c'era da aspettarselo: Hugh Grant e Kate Winslet sono stati nominati per Miglior attore e attrice in una miniserie, rispettivamente per The Undoing e Omicidio a Easttown; il dramma storico The Crown targato Netflix e la seconda stagione di The Mandalorian di Disney+ (entrambi visibili anche su Sky Q e tramite la app su Now Smart Stick) si sono imposti, con ben 24 nomination a testa.

E poi 23 nomination andate a WandaVision della Marvel e 20 a Ted Lasso (si tratta di titoli tutti visibili anche su Sky Q e tramite la app su Now Smart Stick), la serie comedy a tema calcistico di Apple Tv+.
Anche Bridgerton, The Handmaid’s Tale e Pose si sono imposte, accaparrandosi parecchie candidature.

Alla fine dell’articolo vi ricorderemo una per una tutte le principali nomination per questi Emmy Awards 2021. E che vinca il migliore!

La prima donna transgender a essere nominata nella categoria miglior attrice protagonista

approfondimento

Chi è MJ Rodriguez, la prima attrice trans candidata agli Emmy

Un grande primato si registra in questa edizione degli Emmy Awards 2021, un primato così importante da rendere ancora più storico questo evento.
Sarà infatti la prima volta che una donna transgender viene nominata in una categoria attoriale principale, quella di migliore attrice protagonista.

Si tratta di Mj Rodriguez, una delle protagoniste della serie televisiva Pose.
L'attrice transgender gareggia quindi assieme ad altre colleghe attrici per ricevere il riconoscimento alla miglior attrice protagonista in una serie drammatica.

Jennifer Aniston purtroppo non ci sarà: “Troppa paura del Covid”

approfondimento

Jennifer Aniston e David Schwimmer non sono una coppia, lui smentisce

Jennifer Aniston, candidata per lo speciale di HBO "Friends: The Reunion", ha annunciato che purtroppo domenica sera non prenderà parte alla cerimonia di consegna dei premi. Il motivo c'entra con la pandemia.


"Andrà il produttore e regista Ben Winston nel caso in cui venissimo premiati. C'è ancora tanto virus in giro e io prendo molte precauzioni", ha dichiarato l'attrice al Jimmy Kimmel Live!, aggiungendo che l'intervista in presenza durante lo show del comico della notte è stata un'eccezione alla regola. "Sto facendo piccoli passi", ha affermato.


Per l'edizione 2020 degli Emmy Awards - che era stata quasi totalmente virtuale - Jennifer Aniston aveva invece partecipato in presenza, comparendo in uno dei primi sketch della serata condotta da quello stesso Kimmel che l'ha intervistata pochi giorni fa durante il suo show.


Quello di quest'anno sarà un evento ibrido che assomiglierà di più alle cerimonie dell'era pre-Covid, tuttavia il tappeto rosso si rivelerà limitato e il pubblico sarà ridotta a 500 persone. Non quindi le migliaia gli spettatori delle edizioni di un tempo, per contenere il contagio.
Le precauzioni a livello sanitario saranno moltissime, tra tamponi, vaccini e mascherine. Un po' come è accaduto agli ultimi Academy Awards, insomma.

Il nome Emmy e la statuetta alata con l'atomo

approfondimento

Emmy Awards, segreti e curiosità

Ed ecco una piccola curiosità che potete sfoggiare come ciliegina sulla torta quando in queste ore parlerete con gli appassionati di serie televisive del premio dei premi, questo qui appunto.


Sapete perché il riconoscimento principale consegnato ai migliori prodotti televisivi statunitensi si chiama Emmy? Se non lo sapete, ve lo spieghiamo subito noi!

Venne scelto come femminile del termine "immy", la parola con cui in gergo televisivo vengono definiti i tubi da ripresa, molto comuni nel mondo della produzione TV. Per completare il nome volutamente femminile (così volutamente femminile da aver creato un vero e proprio neologismo), come rappresentazione della statuetta fu scelta una donna alata che ha tra le mani un atomo. Anche questi dettagli chiaramente non sono casuali, tutt'altro: le ali rappresentano infatti la musa dell'arte mentre l'atomo è l'elettrone della scienza. Ricordiamo che gli Emmy Awards sono stati ideati dall'Academy of Television Arts & Sciences, il cui nome stesso dovrebbe fare intuire quanto la scienza sia indissolubilmente legata all'arte televisiva, la sua conditio sine qua non.


L'Academy of Television Arts & Sciences è stata fondata nel 1946. Ha oltre 15.000 membri appartenenti a 28 diverse categorie professionali, tra cui artisti, registi, produttori, direttori artistici, tecnici e dirigenti e si occupa dell'assegnazione dei Primetime Emmy Awards, ovvero dei premi principali, dedicati alla programmazione d'intrattenimento in onda in prima serata, esclusi i programmi sportivi.

Tutte le nomination agli Emmy Awards 2021

approfondimento

Friends, Courteney Cox nominata agli Emmy a quasi 20 anni dalla fine


Miglior serie drammatica
The Boys
Bridgerton
The Crown
The Handmaid’s Tale
Lovecraft Country
The Mandalorian
Pose
This Is Us

 

Miglior attrice protagonista in una serie drammatica
Uzo Aduba (In Treatment)
Olivia Colman (The Crown)
Emma Corrin (The Crown)
Elisabeth Moss (The Handmaid’s Tale)
Mj Rodriguez (Pose)
Jurnee Smollett (Lovecraft Country)

 

Miglior attore protagonista in una serie drammatica
Sterling K. Brown (This Is Us)
Jonathan Majors (Lovecraft Country)
Josh O’Connor (The Crown)
Rege-Jean Page (Bridgerton)
Billy Porter (Pose)
Matthew Rhys (Perry Mason)

 

Miglior serie comica
Black-ish
Cobra Kai
Emily in Paris
Hacks
The Flight Attendant
The Kominsky Method
Pen15
Ted Lasso

 

Migliore attrice protagonista in una serie comica
Aidy Bryant (Shrill)
Kaley Cuoco (The Flight Attendant)
Allison Janney (Mom)
Tracee Ellis Ross (black-ish)
Jean Smart (Hacks)

 

Miglior attore protagonista in una serie comica
Anthony Anderson (Black-ish)
Michael Douglas (The Kominsky Method)
William H. Macy (Shameless)
Jason Sudeikis (Ted Lasso)
Kenan Thompson (Kenan)

 

Miglior attore in una miniserie, serie antologica o film tv
Paul Bettany (WandaVision)
Hugh Grant (The Undoing)
Ewan McGregor (Halston)
Lin-Manuel Miranda (Hamilton)
Leslie Odom, Jr. (Hamilton)

 

Miglior attrice in una miniserie, serie antologica o film tv
Michaela Coel (I May Destroy You)
Cynthia Erivo (Genius: Aretha)
Elizabeth Olsen (WandaVision)
Anya Taylor-Joy (La regina di scacchi)
Kate Winslet (Omicidio a Easttown)

 

Miglior miniserie
I May Destroy You
Omicidio a Easttown
La regina degli scacchi
The Underground Railroad
WandaVision

 

Miglior attore non protagonista in una serie drammatica
Giancarlo Esposito (The Mandalorian)
O-T Fagbenie (The Handmaid’s Tale)
John Lithgow (Perry Mason)
Tobias Menzies (The Crown)
Max Minghella (The Handmaid’s Tale)
Chris Sullivan (This Is Us)
Bradley Whitford (The Handmaid’s Tale)
Michael K. Williams (Lovecraft Country)

 

Miglior attrice non protagonista in una serie drammatica
Gillian Anderson (The Crown)
Helena Bonham Carter (The Crown)
Madeline Brewer (The Handmaid’s Tale)
Ann Dowd (The Handmaid’s Tale)
Aunjanue Ellis (Lovecraft Country)
Emerald Fennell (The Crown)
Yvonne Strahovski (The Handmaid’s Tale)
Samira Wiley (The Handmaid’s Tale)

 

Miglior attore non protagonista in una serie comica
Carl Clemons-Hopkins (Hacks)
Brett Goldstein (Ted Lasso)
Brendan Hunt (Ted Lasso)
Nick Mohammed (Ted Lasso)
Paul Reiser (The Kominsky Method)
Jeremy Swift (Ted Lasso)
Kenan Thompson (Saturday Night Live)
Bowen Yang (Saturday Night Live)

 


Miglior attrice non protagonista in una serie comica
Aidy Bryant (Saturday Night Live)
Hannah Einbinder (Hacks)
Kate McKinnon (Saturday Night Live)
Rosie Perez (The Flight Attendant)
Cecily Strong (Saturday Night Live)
Juno Temple (Ted Lasso)
Hannah Waddingham (Ted Lasso)

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.