The Witcher 2, un attore del cast dice addio alla serie tv Netflix

Serie TV

Le riprese sono ripartite ad agosto e la seconda stagione di “The Witcher” potrebbe essere disponibile da agosto 2021

I fan di “The Witcher” attendono con ansia la seconda stagione della serie fantasy prodotta da Netflix, che vanta come protagonista Henry Cavill. I primi episodi caricati sulla piattaforma digitale hanno ottenuto un grande successo ma, a causa dell’emergenza coronavirus (LO SPECIALE - GLI AGGIORNAMENTI - LA MAPPA), si è registrato un grande ritardo nei lavori sul set per la nuova stagione.

Dal lockdown al cambio dei calendari, fino ai lavori sul set da svolgere in ottemperanza delle nuove misure di sicurezza, che potrebbero costringere la produzione a interrompere il tutto da un momento all’altro. Basti pensare a “The Batman” con Robert Pattinson.

Problematiche che hanno spinto uno degli attori entrati a far parte del cast ad abbandonare “The Witcher 2”. Si tratta di Thue Rasmussen, scelto per interpretare Eskel nei nuovi episodi della serie. Attraverso il proprio profilo Instagram l’attore ha spiegato le sue ragioni: “Purtroppo, a causa del cambio date dovuto al Covid-19, non potrò interpretare Eskel in ‘The Witcher’. Questa cosa mi distrugge ma sono anche grato dei giorni trascorsi sul set a inizio anno. Tutti erano molto coinvolti nel progetto ed è stata un’esperienza davvero stimolante. Un grazie di cuore a tutti i fan che mi hanno scritto messaggi di incoraggiamento. Auguro buona fortuna a tutti i membri dello show, così come alla produzione. Sono certo che la seconda stagione sarà fantastica e potrò guardarla come un fan”.

The Witcher 2, cosa sappiamo

approfondimento

Le migliori serie tv da vedere in autunno

Il ritorno sul set di “The Witcher 2” è avvenuto ad agosto, dopo aver dovuto interrompere le riprese nella prima parte dell’anno. Uno stop di ben sei mesi, con la produzione che sarà ora impegnata nel Regno Unito da qui alla fine dell’anno.

Il piano iniziale prevedeva lo svolgimento dei lavori in cinque mesi e mezzo, da febbraio ad agosto 2020. I tempi si sono però dilatati e, considerando le cinque settimane di riprese effettuate, si fronteggia una lavorazione di otto mesi.

La produzione potrebbe avere fine entro febbraio 2021, per poi dare il via alla fase di post-produzione. Questa potrebbe terminare entro luglio del prossimo anno, il che lascia sperare il pubblico per un rilascio della seconda stagione ad agosto. La prima serie infatti venne pubblicata un mese dopo il termine della post-produzione.

The Witcher 2, la trama

La seconda stagione dovrebbe ripartire dall’incontro tra Geralt e Ciri. Il Witcher la prenderà sotto la propria ala protettrice, preservandone la magia e allenandola. Occhi puntati anche sull’esercito di Nilfgaard, sconfitto e decimato grazie a Yennefer. Nella seconda stagione però arriverà il re di Temeria a dare supporto ai propri alleati.

Nella prima stagione si fa riferimento ai racconti della saga creata da Andrzej Sapkowski, “Il guardiano degli innocenti” e “La spada del destino”. Si tratta di una sorta di prequel della storia principale. In questa seconda stagione invece si passerà ai primi due romanzi, “Il Sangue degli elfi” e “Il tempo della guerra”. Vedremo dunque Geralt ricoprire quasi un ruolo da padre per Ciri, che verrà addestrata a diventare una witcher, anche grazie all’aiuto di Vasemir.

Spettacolo: Per te