Samuel Romano compie 50 anni: Subsonica ma non solo, le sue canzoni più famose

Approfondimenti
©Ansa

Il cantante e chitarrista torinese, ex giudice di X Factor, è nato a Torino il 7 marzo 1972. Per celebrare il suo compleanno, ripercorriamo la sua carriera attraverso i suoi album e i brani più famosi: da "Aurora sogna" con i Subsonica attraverso "Two" dei Motel Connection fino all’ultimo singolo da solista "Elettronica"

I Subsonica, i Motel Connection, le esperienze da solista. Sono diverse le anime musicali di Samuel Romano. O semplicemente Samuel, come lo conoscono tutti. Il cantante e chitarrista torinese, ex giudice di X Factor, è nato a Torino il 7 marzo 1972: per celebrare i suoi 50 anni, ripercorriamo i suoi album e le canzoni più famose.

I Subsonica

vedi anche

Le 10 canzoni più famose dei Subsonica

Partiamo dai Subsonica. Il gruppo è nato nel 1996 dall’unione di musicisti già attivi sulla scena alternativa torinese. Samuel è frontman, voce e compone i pezzi insieme ai cofondatori Max Casacci e Boosta. La band ha all’attivo nove album in studio (più un remix). L’album d’esordio è Subsonica, del 1997: il primo singolo è Radioestensioni. Poi arriva il capolavoro Microchip emozionale, del 1999: è un insieme di brani cult, da Colpo di pistola a Liberi tutti a Discolabirinto (con Morgan) e Aurora sogna. Nella riedizione del 2000 c’è anche Tutti i miei sbagli, con il quale la band ha partecipato al Festival di Sanremo. Rimane il manifesto della carriera del gruppo. “Non siete riusciti a bissare Microchip emozionale”, cantano anni dopo in Benzina Ogoshi citando la critica. Nel 2002 arriva Amorematico: tra le canzoni più famose ci sono Nuova ossessione, Nuvole rapide e Dentro i miei vuoti. Il quarto album è Terrestre (primo lavoro con una major, la Emi), del 2005: la hit è Incantevole. Due anni dopo esce L’eclissi: tra le tracce, L’ultima risposta e La glaciazione. Nel 2011 pubblicano Eden e a lanciarlo, oltre al brano omonimo, scelgono il singolo Istrice. Nella versione repackaging dell'album c’è la cover di Up Patriots to Arms di Franco Battiato (con il Maestro). Il settimo album in studio è Una nave in una foresta, del 2014: tra i brani più belli Di domenica, I cerchi degli alberi, Il terzo paradiso. L’album successivo, del 2018, s’intitola 8: contiene, tra le altre canzoni, Respirare, L’incubo, Punto critico e Bottiglie rotte. Il nono album dei Subsonica, il più sperimentale, è uscito nel 2020 e si chiama Mentale strumentale: registrato nel 2004, è stato pubblicato durante il primo lockdown. È composto da 10 brani che, da Decollo - Voce Off a Rientro in atmosfera, descrivono simbolicamente un viaggio di esplorazione nello Spazio.

I Motel Connection

vedi anche

La carriera di Samuel: fotostoria

Samuel dal 2000 ha portato avanti anche un progetto musicale parallelo insieme a Pisti (dj house) e Pierfunk (ex-bassista dei Subsonica): i Motel Connection. Il primo lavoro che firmano è, nel 2001, la colonna sonora di Santa Maradona, il lungometraggio di esordio di Marco Ponti: ne fanno parte alcuni dei loro brani diventati più celebri come Two, The light of the morning e Lost. Nel 2002 esce l’album Give Me a Good Reason to Wake up: contiene due nuovi brani (The Dog e H) e otto remix di tracce della colonna sonora di Santa Maradona. Nel 2004 pubblicano A/R Andata + Ritorno, altro album che è in realtà la colonna sonora dell'omonimo film di Ponti: il primo cd contiene canzoni del gruppo (tra cui il singolo Queen Of Sugar), il secondo brani di diversi artisti torinesi (soprattutto emergenti). Il quarto album dei Motel Connection è Do I Have a Life?, del 2006: contiene nove inediti e tre remix di brani del precedente lavoro. Due i singoli estratti: My Darkside e Nothing More. L’album successivo, H.E.R.O.I.N. è del 2010: oltre alla title track, tra i brani più famosi ci sono Uppercut e Automatic. L’ultimo album del gruppo è Vivace, del 2013, anticipato dal singolo Midnight Sun: nello stesso anno, i Motel Connection aprono i concerti di Milano e Roma dei Depeche Mode.

I due album da solista

vedi anche

Samuel ci (ri)porta negli anni 90 con la sua Elettronica

Samuel, oltre a tantissime collaborazioni con vari artisti, ha all’attivo anche due album da solista. Il primo è Il codice della bellezza, pubblicato nel 2017: i singoli estratti sono La risposta, Rabbia, Vedrai (con cui Romano ha partecipato al Festival di Sanremo), La statua della mia libertà e La Luna piena. Il secondo album da solista di Samuel è Brigata bianca, del 2021: i singoli estratti sono Tra un anno, Cocoricò (con Colapesce), Quella sera, Cinema (con Francesca Michielin). A inizio gennaio 2022 è uscito Elettronica, l’ultimo singolo - per ora - di Samuel Romano.

Spettacolo: Per te