Musica, morto Jeff Beck: il leggendario chitarrista rock aveva 78 anni

Musica

Il musicista è morto in un ospedale vicino alla sua casa nel Surrey per una forma letale di meningite batterica. Il chitarrista britannico era diventato famoso con gli Yardbirds (dove aveva rimpiazzato Eric Clapton) e poi nel gruppo che porta il suo nome con Rod Stewart. Aveva ridefinito la musica per chitarra negli anni Sessanta e influenzato movimenti come l'heavy metal, il jazz rock e il punk. È stato vincitore di sei Grammy e di recente aveva iniziato a collaborare con Johnny Depp

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie di spettacolo

 

Il leggendario chitarrista rock Jeff Beck, che di recente aveva inciso un album con Johnny Depp, è morto all'età di 78 anni per una forma letale di meningite batterica. "Per conto della famiglia è con grande dolore che annunciamo la scomparsa di Jeff", ha annunciato la pagina Twitter del musicista britannico diventato famoso con gli Yardbirds (dove aveva rimpiazzato Eric Clapton) e poi nel gruppo che porta il suo nome con Rod Stewart. Col suo tono, presenza fisica e volume, Beck aveva ridefinito la musica per chitarra negli anni Sessanta e influenzato movimenti come l'heavy metal, il jazz rock e il punk. Vincitore di sei Grammy per la migliore performance strumentale rock e un altro per la migliore performance strumentale pop, Beck è morto in un ospedale vicino alla sua casa nel Surrey.

La carriera

vedi anche

Johnny Depp all'Umbria Jazz di Perugia per il concerto di Jeff Beck

Nel 1965, quando era entrato negli Yardbirds per rimpiazzare Clapton, un altro 'guitar hero', il gruppo era già al centro del crescente movimento del blues elettrico in Gran Bretagna. Tre anni dopo aveva formato la sua band con Stewart, all'epoca poco noto, e l'altrettanto oscuro Ron Wood poi diventato una colonna dei Rolling Stones. Il gruppo aveva debuttato nel 1968 con Truth che fece da traccia a un altro collega degli Yardbirds, Jimmy Page, quando parecchi mesi più tardi formò i Led Zeppelin. Nel 1974 Jeff intraprese una carriera solista: con l'album Blow by Blow aveva spostato l'equilibrio delle sue influenze dal jazz al rock e al funk. Il disco divenne un Billboard 5 e un successo al platino.

La collaborazione con Depp

vedi anche

Johnny Depp e Jeff Beck accusati di plagio di un brano degli anni '70

A giugno Beck aveva cominciato a collaborare con Depp che lo considerava il suo mentore: dopo aver calcato un paio di palcoscenici in Gran Bretagna una volta conclusa la battaglia legale con la ex moglie Amber Heard, i due avevano inciso un album, 18, a cui l'attore aveva contribuito con due brani originali. Johnny e Jeff si erano conosciuti nel 2016 e ben presto avevano capito di essere anime gemelle. Beck aveva reso omaggio all'amico: "Da anni non ho avuto un altro partner artistico come lui. Depp è stata una forza creativa per questo disco e spero che la gente lo prenda sul serio come musicista".

Verdone: Jeff Beck ha reso più belli miei anni migliori

vedi anche

Johnny Depp a sorpresa sul palco del concerto di Jeff Beck in UK

Tra i tanti commenti commossi per la morte di Jeff Beck, dall'Italia è arrivato anche quello di Carlo Verdone che su Facebook scrive: "La notizia della morte di Jeff Beck, uno tra i più grandi chitarristi sulla faccia della terra, mi riempie di sconforto. La legge della nostra breve vita va accettata, ma quando scompare un personaggio che è stato un punto di riferimento della tua giovinezza con la sua musica sempre in evoluzione fino al suo ultimo album di alcuni mesi fa, ti fai l'idea di una carriera che potrà ancora andare avanti. Ho visto un suo memorabile concerto a Londra e quasi tutti quelli che fece un Italia. Siamo certamente tristi ma dobbiamo anche esser felici che la vita ci abbia fatto questo dono: lui e la sua chitarra - prosegue - questo immenso talento andrà ricordato e celebrato per sempre. Gli dobbiamo tanto. Umile, di poche parole, generoso col suo pubblico, ha fatto avvicinare tanti giovani alla chitarra elettrica e al gusto raffinato della vera musica. Grazie per tutto, grande immenso Jeff".

Spettacolo: Per te