Grammy 2022, il siparietto fashion tra Dua Lipa, Megan Thee Stallion e Donatella Versace

Musica

Camilla Sernagiotto

©Getty

La stilista italiana non soltanto ha vestito le star Dua Lipa e Doja Cat: è stata una delle grandi protagoniste dell'evento, offrendo una gustosa gag comica sul palco della Gran Garden Arena di Las Vegas

Donatella Versace è stata una delle grandi protagoniste dei Grammy 2022. La stilista italiana non soltanto è stata presente vestendo le star Dua Lipa e Doja Cat: l'abbiamo vista proprio in presenza, e in presenza super attiva…
Ha offerto una gustosa gag comica assieme a Dua Lipa, diventando uno dei fulcri dello show sul prestigioso palco targato Las Vegas.

La 64esima edizione della cerimonia che assegna i premi più importanti in ambito musicale si è tenuta presso la Gran Garden Arena, dopo che era stata rinviata per Covid lo scorso gennaio. All'evento da poco conclusosi sono stati assegnati riconoscimenti in 86 categorie, con premi a dischi, canzoni e lavori in ambito musicale usciti tra il 1 settembre 2020 e il 30 settembre 2021.


Il red carpet dei Grammy ha visto sfilare popstar e dive del calibro di Lady Gaga, Olivia Rodrigo e i BTS. A tenere alto l'onore nostrano, due icone italiane: Elettra Lamborghini assieme al marito Afrojack e Donatella Versace.

Il siparietto di Donatella Versace e Dua Lipa

approfondimento

Chi è SZA, vincitrice del Best Pop Duo ai Grammy Awards con Doja Cat

La stilista italiana è salita a sorpresa sul palcoscenico della Gran Garden Arena nel momento in cui Megan Thee Stallion e Dua Lipa si accingevano a premiare Olivia Rodrigo come best new artist dell’anno.

Le due artiste stavano per consegnare il riconoscimento alla giovane collega (premio vinto da entrambe) quando si sono guardate bene, accorgendosi di aver indossato dei look total black molto simili. Questo è stato il pretesto con cui è incominciata la gustosa gag in cui è entrata a gamba tesa Donatella Versace.


“Mi hai rubato il look”, ha detto Megan Thee Stallion guardando l'abito della collega.
“Mi era stato detto che avevo l’esclusiva, dovrò parlare con Donatella”, ha scherzato Dua Lipa. Dal canto suo, Megan ha risposto: “Sì, perché pensavo di essere la bomba di Versace”, con un doppio senso riferito a un verso del suo brano, Outside.

Ed ecco arrivare come un fantastico deus ex machina Donatella. Una dea ex machina.
“Basta, basta, ragazze basta!”, si sente urlare in italiano da parte della stilista.
“Facciamo questo e questo, e adesso ecco a voi le mie ragazze”, ha aggiunto Donatella, sganciando un lembo dell'abito delle due cantanti.

A quel punto sotto la gonna di Dua Lipa è comparsa una minigonna e sotto quella di Megan una gonna aderente più corta.
Entrambe indossavano guanti e sottovesti di lattice, il tutto corredato da chiusure Versace Safety Pin e da catene attaccate a cinturini, l'escamotage con cui sono stati svelati magicamente i look audaci sotto l’abito lungo.


È chiaro l'omaggio a Mariah Carey e Whitney Houston, quando agli MTV Video Music Awards del 1998 le due cantanti si ritrovarono con il medesimo abito firmato Vera Wang. Anche allora le due scherzarono, dicendo che credevano che la creazione fosse unica. E anche allora c'è stato poi il gran finale, il fulmen in clausula in cui le popstar si sono tolte le rispettive gonne, svelando i look sottostanti unici, originali e molto particolari.
Potete confrontare la gag ai Grammy 2022 e quella agli MTV Video Music Awards del 1998 nel video che trovate in fondo a questo articolo.

Donatella Versace grande protagonista dei Grammy

approfondimento

Grammy, Zelensky: "Riempite il silenzio della morte con la musica"

Donatella Versace ha avuto gli occhi di tutti su di sé per svariati motivi. Partiamo dal meraviglioso vestito verde caratterizzato da trasparenze in vita con cui la designer ha camminato a testa alta sul tappeto rosso.

Dopodiché la sua presenza si è sentita ulteriormente grazie alle due creazioni da lei firmate indossate da Dua Lipa e Doja Cat.
La prima, una delle presentatrici della serata, ha optato per un outfit firmato Versace che cita palesemente e volontariamente l'iconico vestito che Donatella Versace indossò negli anni Novanta, disegnato dal fratello Gianni. Quell'abito in pelle leggendario faceva parte della collezione Autunno/Inverno 1992 della Maison ed è entrato negli annali fashion con l'espressione di “vestito bondage”.

Quello che ha sfoggiato la cantante di Future Nostalgia fa parte della collezione “Miss S&M” ed è caratterizzato da un bustino trasparente connotato da chiusure di tipo strap. A coronare il tutto ci sono le applicazioni metalliche dorate, simili a quelle dell'archetipo di Gianni. Una gonna lunga fluida e impalpabile rende la mise quella perfetta della femme fatale. Dua Lipa ha aggiunto gioielli in oro ton sur ton rispetto allo smalto. Guardandola è impossibile non intravedere la Donatella di tre decenni fa, quando indossò il mitico look in occasione della festa del 100º anniversario di Vogue, a cui presenziò assieme al compianto fratello.

Il rapporto tra Donatella Versace e Dua Lipa

approfondimento

Dua Lipa è il nuovo volto della campagna di Versace

La stilista e Dua Lipa sono grandi amiche nonché collaboratrici da circa un anno. La cantante britannica ha infatti lavorato a stretto contatto con il direttore artistico di Versace per il suo debutto in passerella, avvenuto lo scorso settembre in occasione della Milano Fashion Week. Per la settimana della moda meneghina la popstar ha sfilato con capi della collezione Primavera 2022 di Versace, indossando due mise della linea.

E per il gran finale dell'evento fashion, Donatella è uscita a salutare il pubblico a fare l'inchino come di rito proprio assieme a Dua Lipa, confermando quindi che l'artista è la nuova musa della maison. In effetti la musicista è stata presentata ufficialmente come nuovo volto della campagna del brand.

Anche Doja Cat vestita Versace

approfondimento

Grammy Awards 2022, i vestiti e i look più belli sul red carpet. FOTO

Se nel siparietto Dua Lipa ha parlato di esclusiva riferendosi a Versace, in realtà lei non è stata l'unica a sfoggiare una creazione del marchio italiano. I Grammy Awards 2022 hanno visto anche l'abito turchese con corsetto di raso e stecche arricchite da cristalli con abito in tulle ricamato, ossia la mise straordinaria di Doja Cat.

Una creazione che pare abbia preso a musa ispiratrice Marilyn Monroe, in particolare l'abito trasparente che la diva indossò cantando nel 1962 al presidente John F. Kennedy Happy Birthday, Mr. President.
Il vestito di Doja Cat è frutto di ben 300 ore di costruzione, oltre che di 175 ore di rifinitura manuale.

Di seguito trovate il confronto tra la gag ai Grammy 2022 e quella agli MTV Video Music Awards del 1998.

Spettacolo: Per te