Ultimo pubblica la cover di "I giardini di marzo" di Lucio Battisti

Musica

Il cantautore ha pubblicato la sua versione di uno dei brani più importanti della storia della musica italiana contemporanea

Buone notizie per tutti i fan di Ultimo (FOTO): il cantautore romano ha pubblicato una cover de “I giardini di marzo” di Lucio Battisti. Il brano è stato registrato a inizio 2020 a Los Angeles, negli studi della Capitol Records. Sui suoi social Ultimo ha annunciato l’uscita rivelando anche com’è nata l’iniziativa: «Non sono solito fare cover. Un anno fa però, ai Capitol Records di Los Angeles, decisi di registrare uno dei brani più belli della musica italiana: I giardini di marzo, di Lucio Battisti. Da quel giorno sono cambiate tante cose e quell’esecuzione improvvisata piano e voce potete sentirla da adesso, in esclusiva solo su Amazon Music. È semplicemente un omaggio. Il mio modo per dire grazie ad un artista immenso per quello che mi ha lasciato dentro».

“I giardini di marzo”, lo storico brano di Lucio Battisti

approfondimento

Torna la Numero Uno, l'etichetta che fu di Lucio Battisti

 “I giardini di marzo” è uno dei brani più importanti della storia della musica italiana. Quindicesimo singolo della carriera di Lucio Battisti, vede la luce nel 1972 e racconta della sua infanzia segnata dalla crisi del dopoguerra e dal bisogno di ricostruzione. Al fianco del cantautore troviamo come sempre Mogol che ha saputo dare voce ai ricordi dell’amico di sempre dando vita a uno dei brani più conosciuti del loro sodalizio artistico. Un brano intenso e struggente diventato uno dei pilastri del nostro immaginario sonoro e della nostra cultura “pop”.  Con questa cover, quindi, Ultimo sceglie di confrontarsi con uno degli artisti più apprezzati del nostro paese, un vero e proprio caposaldo del cantautorato italiano degli ultimi anni.

Tenendo poi in considerazione la grande cura di Lucio Battisti per il suono, non si tratta sicuramente di un’operazione facile o di una cover scelta senza criterio.

La versione de “I giardini di marzo” di Ultimo è abbastanza fedele all’originale, portando però il pianoforte in primo piano e rinunciando completamente alla chitarra acustica. Sicuramente confrontarsi con uno dei giganti della musica contemporanea non deve essere stato un compito facile; ma la fedeltà all’idea originale del brano nasce dal rispetto e dalla “devozione” verso la figura di Lucio Battisti. Il brano, oltre ad essere la prima volta di Ultimo con una la registrazione di una cover, è anche il primo contenuto originale italiano sulla piattaforma di Amazon.

Ultimo, dall’emergenza sanitaria ai nuovi progetti discografici

Ultimo, come tutti gli artisti in questo momento, si è trovato costretto a rimandare il suo tour negli stadi in attesa della fine dell’emergenza sanitaria (LO SPECIALE GLI AGGIORNAMENTI - LA MAPPA). Dopo un tutto esaurito nelle maggiori città italiane con oltre mezzo milione di biglietti venduti, il giovane cantautore romano sta già pensando al futuro. Lo scorso 22 dicembre, infatti, è uscito il brano “7+3”, scritto appena due settimane prima e dedicato a tutte le madri. Il brano dovrebbe anticipare quella che sarà la prossima fatica discografica dell’artista.  Ancora non c’è una data di uscita per l’ideale successore di “Colpa delle favole” ma sembra proprio che il cantautore abbia già molto materiale su cui lavorare. Per il momento la priorità è quella di recuperare le molte date in sospeso dal 2020 per colpa dell’emergenza sanitaria. Il futuro di Ultimo, intanto, riparte da un brano del 1972 e prosegue il lavoro per il quarto album della sua carriera.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.