Un anno di Covid: Marco Mengoni canta a Bergamo L'anno che verrà di Lucio Dalla. VIDEO

Musica

Matteo Rossini

©Kika Press

Marco Mengoni su Instagram: ”L’anno che verrà è un brano senza tempo. E così ci è sembrato il miglior modo per raccontare questo di tempo, fatto di preoccupazioni, incertezze, solitudine...un tempo dove è necessario ritrovarsi per capire cosa sia davvero importante”

Sono trascorsi dodici mesi dall’inizio di una lotta che ha drasticamente cambiato le vite di tutti. A un anno di distanza da quelle data indimenticabile, Marco Mengoni, classe 1988, si è esibito a Bergamo nella cornice offerta da Piazza Vecchia sulle note di un brano che da sempre incarna speranza e fiducia.

Marco Mengoni: il video dell’esibizione

approfondimento

Takagi & Ketra, Marco Mengoni e Frah Quintale: testo di Venere e Marte

 

L’emozionante esibizione si è aperta con un messaggio del cantante: “Per un attimo è sembrato un anno come qualsiasi altro in cui si poteva fare tutto come al solito senza preoccuparsi di dare alle cose la giusta importanza poi è cambiato tutto senza preavviso, la distanza diventata sicurezza, le strade si sono vuotate e l’incertezza è diventata l’unica compagnia possibile”.

 

In seguito, la voce di Pronto a correre ha aggiunto: “In quella solitudine è stato semplice perdersi quando si è rimasti soli a vivere il proprio dolore, quando la paura di perdere qualcuno si è fatta paura di perdere tutto, quando si è dovuto dire addio senza poter parlare ma in quell’assenza è stato necessario ritrovarsi cercando di capire che cosa sia davvero importante”.

 

Le parole hanno poi lasciato spazio alla voce di Marco Mengoni che ha regalato al pubblico una performance straordinaria ed emozionante. Il video, condiviso sul suo profilo Instagram da oltre un milione e mezzo di follower, conta al momento più di 380.000 visualizzazioni e tantissimi commenti entusiasti da parte di fan e colleghi.

Marco Mengoni: "un tempo dove è necessario ritrovarsi"

approfondimento

Marco Mengoni, Quando di Pino Daniele la cover per I love my radio

 

Marco Mengoni (FOTO) ha poi parlato della scelta di esibirsi con il brano del cantautore bolognese nella città simbolo alla lotta contro il Coronavirus (LO SPECIALE - GLI AGGIORNAMENTI - LA MAPPA): “L’anno che verrà è un brano senza tempo. E così ci è sembrato il miglior modo per raccontare questo di tempo, fatto di preoccupazioni, incertezze, solitudine...un tempo dove è necessario ritrovarsi per capire cosa sia davvero importante”.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.