Giovanni Truppi, nel nuovo disco duetti con Niccolò Fabi e Calcutta

Giovanni Truppi
@Facebook

Nel nuovo ep dell’eclettico cantautore “5” anche Brunori Sas e La Rappresentate di Lista

Uscirà venerdì 31 gennaio “5”, il nuovo ep di Giovanni Truppi. Cinque come le canzoni che saranno contenute dell’album, che vanterà collaborazioni di assoluto valore. La prima è quella per il singolo, in uscita venerdì 17 gennaio, “Conoscersi in una situazione di difficoltà”, brano di Truppi già nel suo ultimo disco “Poesia e civiltà” che torna in veste inedita in duetto con Niccolò Fabi. Nell’ep troveranno spazio anche altri due brani già noti dell’artista, “Mia”, interpretata insieme a Calcutta, e “Due Segreti” con La Rappresentante di Lista, oltre agli inediti “Procreare”, con Brunori Sas, e “Il tuo numero di telefono”. Tutto il progetto sarà accompagnato da un fumetto dal titolo “Cinque”, edito da Coconino Press, disponibile dal 30 gennaio con in allegato il cd contenente i 5 brani. Fumetto e cd saranno disponibili nelle librerie tradizionali e negli store online. Ad ideare ed illustrare il progetto sei differenti disegnatori: Fulvio Risuleo e Antonio Pronostico per “Mia”, Cristina Portolano per “Conoscersi in una situazione di difficoltà”, Piero Scarnera per “Due segreti”, Mara Cerri per “Procreare” e Zuzu per “Il tuo numero di telefono”.

La coda finale del tour

Nel frattempo, Giovanni Truppi è tornato con la sua band (Paolo Mongardi alla batteria, Giovanni Pallotti al basso, Daniele Fiaschi alla chitarra, Duilio Galioto alle tastiere e Nicoletta Nardi alla voce e tastiere) a calcare i principali palchi italiani per un tour che, partito a fine novembre, proseguirà fino a fine febbraio. Queste le ultime date del tour 2019/2020 che volge ormai alla conclusione:

  • Giovedì 23 gennaio – Milano, Magazzini Generali
  • Sabato 25 Gennaio – Sant’Agata Bolognese (BO), Teatro Bibiena
  • Venerdì 7 Febbraio – Lugano, Studio Foce
  • Venerdì 28 Febbraio – Piangipane (RA), Teatro Socjale

Il successo di Giovanni Truppi

Polistrumentista e cantante napoletano, Giovanni Truppi ha raccolto negli anni molti apprezzamenti di stima e ammirazione per la sua attitudine alla scrittura e alla composizione. Compone sin da giovanissimo, ma il suo primo disco arriva alla soglia dei 30 anni e si intitola “C’è un me dentro di me”. Seguiranno “Il mondo è come te lo metti in testa” (2013) ma soprattutto l’omonimo “Giovanni Truppi” del 2015, che vede alla chitarra anche un ancora non celebre Motta e che gli frutta il Premio Nuovo Imaie per la migliore interpretazione al Premio Tenco 2015. Nel 2017 esce “Solopiano”, mentre il suo lavoro più recente, il primo per una major, è “Poesia e civiltà”, uscito nel 2019 per Virgin/Universal. Il disco, da cui questo nuovo progetto prende spunto, contiene 11 brani inediti scritti da Giovanni Truppi, tra cui “L’unica oltre l’amore” e “Borghesia”, testo che si ispira al romanzo di Edoardo Albinati “La scuola cattolica”. Di fatto, però, il percorso verso la notorietà per Truppi si è compiuto in via traversa: È bastato che un ragazzo in gara all’ultima edizione di X-Factor interpretasse un suo brano per vedere su tutti i social network attestati di stima da giornalisti e pubblico che lodavano la scrittura di un brano profondo e complesso: segni distintivi delle sue canzoni, provocatorie, imprevedibili e mai banali.