Mia Martini: il ricordo di Biagio Antonacci su Facebook

Inserire immagine

Un dolcissimo ricordo di Mia Martini che ha commosso tutti. Biagio Antonacci ricorda la cantante con un bellissimo post su Facebook.

Mia Martini, la misteriosa storia della sua morte Mia Martini: carriera, canzoni e collaborazioni

Una foto che ritrae un giovanissimo Biagio Antonacci accanto a una bellissima Mia Martini, così si apre il racconto del cantante milanese che ieri sera ha deciso di condividere un suo personal ricordo di Mia Martini con i fan.

L’artista, a breve in tour con Laura Pausini nei principali stadi italiani, parla dell’incontro con la cantante avvenuto a casa di sua madre a Rozzano, probabilmente nei primissimi anni ’90; in quell’occasione Mimi ascoltò per la prima volta Liberatemi, disco del 1992 dell’artista milanese che si rivelò un enorme successo di vendite rendendo Biagio uno dei protagonisti assoluti della musica italiana, ancora oggi dopo quasi trent'anni.

I fan del cantate hanno subito commentato il post dell’artista che al momento conta ben più di 100.000 like, oltre 12.000 condivisioni e quasi 4.000 commenti, tutti unanimi nel ricordare l’anima, lo spirito, la dolcezza, il talento senza eguali e la voce unica della cantante, scomparsa nel maggio del 1995. Infatti il messaggio di Biagio ha fatto subito il giro dei social. 

Le dichiarazioni di Biagio Antonacci

Biagio Antonacci ha scritto un lungo post rivelando un bellissimo momento di vita vissuto con Mimì.
Il racconto parte con la descrizione di Mimì e dell'importanza che lei ha avuto nella sua vita: “Mia Martini è stata una donna eccezionale nella mia vita. Lei venne a Rozzano nella casa di mia madre che ci fece da mangiare una ‘cofanata’ di pasta con il pesce. Poi io mi misi al piano e lì cantai ‘Il fiume dei profumi’ nello studiolo di casa dove dormivo anche. Lei si mise là, umilissima, e disse ‘Questa canzone la canto io’. Poi ascoltò ‘Liberatemi’ e mi disse che sarebbe stato un successo pazzesco. E infatti accadde”.

Il racconto continua

Il messaggio dell’artista continua parlando del mondo dello spettacolo italiano e di cosa accadesse dietro al palco: “Ma non accadde solo questo. Certe persone che mi dissero allora di non lavorare con lei perché portava sfortuna (e furono tanti in quel periodo) alla fine la presero sui denti perché il disco vendette moltissimo alla faccia di quelli che oggi non fanno più nemmeno i discografici”.

Il racconto è stato accompagnato dalla foto che ritrae i due insieme e abbracciati in un momento di felicità e spensieratezza, quelle condizioni che Mimì ha tanto ricercato negli ultimi anni della sua vita. Il ricordo del cantante si unisce agli altri messaggi inviati dai tanti artisti italiani che in queste ore stanno ricordando Mia, l’importanza avuta in Italia a livello musicale, ma soprattutto il suo cuore puro.