Mahmood, Ghali e Sfera Ebbasta: è Charlie Charles il segreto del successo

 Mahmood, Ghali e Sfera Ebbasta: è Charlie Charles il segreto del successo

Charlie Charles è il nome ricorrente su tutte le copertine dei dischi rap e trap italiani che contano: scopriamo chi è il produttore di Sfera Ebbasta, Ghali, Mahmood e tanti altri

Mahmood, è ufficiale: il vincitore di Sanremo parteciperà all'Eurovision 2019

Al secolo Paolo Monachetti, Charlie Charles è una garanzia di qualità: quando appone la sua firma a un pezzo, si può stare certi che sia destinato a una rapida ascesa nelle classifiche italiane. Scopriamo qualcosa sul produttore dietro alcuni dei talenti più significativi della musica rap italiana tra cui anche il vincitore di Sanremo 2019, Mahmood.

Charlie Charles, l’eco della trap

Charlie Charles, nome d’arte di Paolo Alberto Monachetti, è nato il 24 marzo 1994 a Settimo Milanese, dove già in età molto precoce ha cominciato a vivere e respirare per la musica. Fino ai 14 anni era techno e house, ma poi qualcosa cambia: suo fratello lo porta a un concerto rap e da quel momento Charlie Charles sa di avere trovato la sua strada. Dopo una serie di cambi di scuola, il futuro produttore decide di dedicarsi alla sua passione e inizia un breve collaborazione con Sfera, con il quale si separa subito a causa di divergenze artistiche. Ci vorrà ancora qualche anno prima che i due facciano coppia fissa e diano voce alla trap italiana.

Nel 2015 Charlie Charles inizia a collaborare con Marracash per la Roccia Music, etichetta discografica del rapper. È suo il nome ricorrente dietro la pubblicazione di album come quelli di Ghali, Tedua, Izi, e Dark Polo Gang. Nel 2017 fa il botto: esce la canzone “Bimbi” in collaborazione con Sfera, Rkomi, Izi, Tedua e Ghali, seguita a ruota da “Ninna Nanna” di Ghali che ha superato senza fatica i 30 milioni di visualizzazioni su YouTube. Nel 2018 il sodalizio tra Charlie Charles e i suoi rapper è più che mai consolidato: nel corso dell’anno esce “Rockstar” di Sfera Ebbasta, 4 dischi di Platino certificati FIMI e una produzione interamente riservata al beatmaker dei trap king.

Essere prodotti da Charlie Charles significa aver raggiunto il vertice: sempre più giovani rapper pellegrinano ogni anno verso il suo megastudio di Seguro (Settimo Milanese), a Milano, per ottenere la sua approvazione.

L’incontro con Mahmood e Sanremo 2019

Nel 2019 Charlie Charles mette gli occhi su Sanremo. Insieme a Dardust (Dario Faini) prende il brano “Soldi” e lo rielabora con le sue sonorità vincenti, consegnandolo nelle mani di Mahmood, un giovane rapper per metà sardo e per metà egiziano con un talento vibrante, pronto a sbocciare, che lo stesso beatmaker ha fiutato subito. Dopo aver sbaragliato la concorrenza, Mahmood ha vinto Sanremo soppiantando ogni pronostico.

Il 1° marzo 2019 uscirà “Gioventù Bruciata”, l’album di debutto di Mahmood per l’etichetta discografica Island Records. La release sarà prodotta da Dardust e Charlie Charles e conterrà “Soldi”, brano vincitore di Sanremo, oltre che il brano omonimo con cui, nel 2018, ha vinto Sanremo Giovani.

TAG: