Grammy Awards 2019, la presentatrice sarà Alicia Keys

Musica
alicia-keys-grammy-awards-2019

Alicia Keys presenterà i Grammy Awards 2019: tutte le curiosità sulla cantante e le nomination di quest’anno

È ufficiale: sarà Alicia Keys a presentare la 61ª edizione dei Grammy Awards. Le premiazioni si terranno durante la serata del 10 febbraio 2019, presso lo Staples Center di Los Angeles. A dare l’annuncio è stata la cantante stessa, che ha condiviso un lungo e simpatico video in cui mostra tutto il suo entusiasmo per l’incarico assegnatole. Nella clip è possibile vedere la reazione di Alicia alla chiamata della Recording Academy e l’impatto della notizia sulle persone a lei care e vicine.

Il talento di Alicia Keys

Alicia Keys è tra le artiste più apprezzate nel panorama mondiale grazie al suo enorme talento. Cantautrice e polistrumentista (ma anche attrice e regista), nel 2009 è stata nominata da Billboard artista R&B del decennio per aver “cambiato le regole della musica black”. Il suo successo è stato strepitoso sin dal debut album “Songs in A Minor” (2001): un esordio in vetta alla Billboard 200, con oltre 50.000 copie vendute in un giorno, 235.000 nella prima settimana e oltre 12 milioni in tutto il mondo. Alicia Keys, nel corso della sua carriera, ha vinto ben 15 Grammy (di cui 5 proprio grazie al suo disco d’esordio). Tra i cento album più venduti negli Stati Uniti d’America nel decennio 2000-2009 compaiono i suoi primi tre lavori in studio: il già citato “Songs in A Minor”, “The Diary of Alicia Keys” e “As I Am”.

Le nomination: i candidati ai Grammy Awards 2019

I Grammy Awards sono considerati gli “Oscar della musica”, la premiazione degli artisti più meritevoli, suddivisi in 84 differenti categorie. Quest’anno i nomi dei cantanti in gara per la 61ª edizione sono stati comunicati il 7 dicembre 2018, due giorni in ritardo rispetto alla tradizione, per rispettare il lutto nel giorno del funerale di George H. W. Bush, ex Presidente degli Stati Uniti d’America. Novità nelle categorie dei quattro premi più ambiti (“Record of the year”, “Album of the year”, “Song of the year” e “Best new artist”): il numero di candidati per ognuna di queste categorie passa a otto, contro i cinque previsti per le scorse edizioni. Questa estensione vuole garantire una maggiore rappresentanza dei differenti generi musicali. Abbiamo già riportato l’elenco completo delle nomination ai Grammy Awards 2019, qui di seguito vi lasciamo solamente i nomi dei canditati in gara per i quattro premi principali:

Album dell’anno (Album of the year)

  • Cardi B – “Invasion of privacy”
  • Brandi Carlile – “By the way, I forgive you”
  • Drake – “Scorpion”
  • H.E.R. – “H.E.R.”
  • Janelle Monáe – “Dirty computer”
  • Kacey Musgraves – “Golden hour”
  • Post Malone – “Beerbongs & Bentleys”
  • Various Artists – “Black Panther: the album

Canzone dell’anno (Song of the year)

  • Kendrick Lamar & SZA – “All the stars”
  • Ella Mai – “Boo’d up”
  • Drake – “God’s plan”
  • Shawn Mendes – “In my blood”
  • Brandi Carlile – “The joke”
  • Zedd, Maren Morris & Grey – “The middle”
  • Childish Gambino – “This is America”
  • Lady Gaga & Bradley Cooper – “Shallow”

Miglior artista esordiente (Best new artist)

Registrazione dell’anno (Record of the year)

  • Cardi B, Bad Bunny & J Balvin – “I like it”
  • Brandi Carlile – “The joke”
  • Childish Gambino – “This is America”
  • Drake – “God’s plan”
  • Lady Gaga & Bradley Cooper – “Shallow”
  • Kendrick Lamar & SZA – “All the stars”
  • Post Malone feat. 21 Savage – “Rockstar”
  • Zedd, Maren Morris & Grey – “The middle”

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24