Auditorium Parco della Musica: ecco gli eventi della prossima stagione

take-that
@Kikapress

Take That, Ben Harper, Morcheeba ma non solo: oltre cinquecento concerti per una Roma davvero capitale

Undici tra festival e rassegne, oltre cinquanta lezioni, circa cinquecento tra concerti, spettacoli ed appuntamenti culturali di vario genere. L’Auditorium Parco della Musica di Roma ha presentato nei giorni scorsi il cartellone per la stagione invernale 2018/2019, la diciassettesima della propria storia, confermandosi punto di riferimento unico nel suo genere sul territorio nazionale.

La musica internazionale

Anche quest’anno molte star della musica internazionale brilleranno sul main stage della struttura progettata da Renzo Piano. Ad aprire la stagione sarà, sabato 27 ottobre, Ben Harper con una delle due date italiane del suo tour invernale. Si esibirà in Sala Santa Cecilia con prezzi che vanno dai 50 ai 65 euro. Domenica 4 novembre tocca ai Morcheeba, che presenteranno il loro ultimo album “Blaze Away” in Sala Sinopoli. Martedì 6 novembre ecco Marc Ribot, che con Fay Victor e Daniele De Monaco porterà sul palco della Sala Petrassi lo spettacolo “The Zone”. Domenica 11 novembre ecco i Tribalistas, trio brasiliano che al primo tour mondiale della sua carriera transiterà anche da Roma. 15 e 16 novembre una doppietta per palati fini con Ben Frost prima e Robben Ford poi il 25 novembre ecco il progetto “Brexit Big Band” di Matthew Herbet. Il nuovo anno si aprirà sabato 12 gennaio con l’astro nascente Aurora, direttamente dalla Norvegia, quindi domenica 31 marzo torna in Italia anche Goran Bregovic con la sua carica balcanica. La prossima estate ecco i pezzi da novanta: alla Cavea il 29 giugno arriveranno i Take That, seguiti il 4 luglio dai Toto.

La musica italiana

Non solo star internazionali però. Anche la musica di casa nostra sarà ben rappresentata. Tra gli appuntamenti di spicco, sabato 10 novembre si va nel segno del jazz con Enrico Rava ed il suo quintetto. Due giorni dopo ecco Stefano Bollani, poi il 18 novembre si entra nell’alveo del pop con l’esibizione di Malika Ayane.  Lunedì 19 novembre c’è Pippo Pollina, quindi venerdì 23 novembre (con replica il 7 dicembre) ecco Le Luci Della Centrale Elettrica nel tour che segnerà l’addio al progetto da parte di Vasco Brondi. Il 27 novembre Motta sale sul palco della Sala Sinopoli insieme a Les Filles des Illighadad, gruppo femminile proveniente da un piccolo villaggio del Niger, quindi il 29 arriva Edoardo Bennato, che sarà invece alla Sala Santa Cecilia. Lunedì 10 dicembre c’è Enrico Nigiotti in Sala Petrassi, mentre il giorno dopo spazio allo strano duo composto da Maurizio Vandelli e Shel Shapiro. Il 14 dicembre ecco Sergio Cammariere ed il giorno dopo Irene Grandi. Il 21, 22 e 23 dicembre serve la tripletta Luca Barbarossa, mentre il 26 dicembre spettacolo con il piano di Giovanni Allevi. Il 27 e 28 dicembre doppia esibizione per Nicola Piovani, il 28, 29 e 30 (sì, la prima data è in contemporanea) spazio a Max Gazzè, mentre a primavera il nome di spicco è quello di Giorgio Moroder (19 maggio).

I festival

Per quanto riguarda i festival, nel 2019 si preparano grandi sorprese: a gennaio ritorna il Festival di danza spagnola e flamenco, a febbraio “Aurora Boreale” la nuova edizione di “Equilibrio”, festival della danza, a marzo la decima edizione “Libri Come” che avrà come tema la libertà, ad aprile il ritorno del “National Geographic Festival delle Scienze” che celebrerà cinquecento anni dalla morte di Leonardo da Vinci e cinquanta da quando Neil Armstrong calpestò il suolo lunare. Inoltre ritorna per il terzo anno consecutivo il festival “Retape”, sulla scena indie romana.