Take That in Italia nel 2019: annunciati due concerti a Roma e Lucca

Take That
@Getty Images

I Take That celebrano i 30 anni di carriera con un tour che passerà dall’Italia: tutte le info

Il 2019 segnerà i 30 anni di carriera dei Take That. Per celebrare il grande avvenimento, la band ha annunciato un grande tour nelle arene delle principali città d’Europa e un disco di greatest hits, “Odyssey”, con ben 3 brani inediti. Ecco tutte le info sui concerti italiani dei Take That per l’estate del 2019, a Roma e a Lucca.

I Take That arrivano in Italia: appuntamento estate 2019

Il 2019 segnerà il 30esimo anniversario dei Take That. Per l’occasione, la band ha organizzato un tour europeo nelle principali città, arene e stadi. La band, formata da Gary Barlow, Howard Donald e Mark Owen sarà in Italia per due indimenticabili tappe del suo “Greatest Hits Live Tour 2019”:

  • 28 giugno 2019, Lucca Summer Festival
  • 29 giugno 2019, Cavea Auditorium Parco della Musica

I biglietti saranno disponibili in prevendita su TicketOne e altri circuiti a partire dal 28 novembre 2018.

Odyssey è la nuova Greatest Hits dei Take That

I Take That hanno così confermato anche l’uscita di “Odyssey”, la greatest hits che conterrà tutti i loro grandi successi ed esplorerà a fondo la grande carriera della boy band britannica più amata di tutti i tempi.  Prodotto da Stuart Price, il disco sarà pubblicato il 23 novembre 2018 e conterrà 27 brani selezionati appositamente per ripercorrere la storia del gruppo fino ai giorni nostri. Oltre a tre brani inediti, il disco vanterà anche varie collaborazioni con molti ospiti speciali. L’album sarà composto da 2 CD e presenterà grandi classici della loro discografia, anche in versione “ripensata”. Sono previste infatti nuove produzioni e nuovi arrangiamenti, oltre che diversi brani ricostruiti da zero senza snaturare l’originale. Gary ha spiegato: «Alcuni [brani] sono stati rielaborati, ma senza rovinare l’originale. Devi essere rispettoso ma, allo stesso tempo, devi avere l’ambizione di fare qualcosa di nuovo».

L’album “Odyssey” sarà inoltre impreziosito da una narrativa storica di racconti e aneddoti della vita dei membri della band, dai tempi in cui erano solo cinque ragazzini del nord dell’Inghilterra fino ai 45 milioni di dischi venduti e sei album al numero uno in classifica. La tracklist completa dell’album sarà rivelata nelle prossime settimane. A partire dal 21 settembre, i fan potranno inoltre ascoltare una nuova versione di “Prey” (Odyssey Version), disponibile sui circuiti digitali.

Take That: la boy band più amata di sempre

Il loro esordio, con l’album “Take that & Party”, lo hanno avuto nel 1992: Gary Barlow, Howard Donald, Mark Own, Robbie Williams e Jason Orange hanno avviato la loro carriera quando ancora erano teenager. I Take That sono ora rimasti in tre, più forti che mai, e portano avanti la grande tradizione della loro musica e uno dei nomi che hanno riscosso più successo in assoluto all’interno delle classifiche britanniche. Dopo il trionfo immediato del loro debutto, anche “Everything Changes” (1993) e “Nobody Else” (1995) hanno saputo mantenere l’attenzione calamitata su di loro fino al periodo delle separazioni, quando Robbie Williams si è allontanato dal gruppo (1996). Nel 2005 la reunion dei Take That (The Ultimate Tour) ha segnato una data storica per la storia della musica britannica: è il momento della pubblicazione di “Beautiful World” (2006), “Circus” (2008) e “Progress” (2010). Con l’uscita dal gruppo di Jason Orange e Robbie Williams nel 2014, la band ha conservato il suo spirito pop nei tre elementi rimanenti e nei due dischi successivi: “III” (2014) e “Wonderland” (2017).