Robbie Williams: reunion con i Take That nel 2020?

Take That

Nel 2020 i Take That  compiono trent’anni di carriera. Gary Barlow ha annunciato che lui e gli altri membri della band hanno in mente qualcosa di grande per festeggiare l’evento, e c’è già chi pensa a una reunion.

Chi è cresciuto negli anni novanta ricorda sicuramente i Take That. E se vi dicessimo che per il 2020 potrebbe essere prevista una reunion?

Il mito dei Take That

Se chiudete gli occhi, potete ancora sentire la voce dei Take That che fa “So come on, so come on, get it on, don't know what you're waiting for, your time is coming don't be late, hey hey, So come on, see the light on your face, let it shine, just let it shine, let it shine”. Sicuramente questi versi portano al cuore una grande nostalgia, soprattutto tra i vecchi fan della boy band che, negli anni novanta, ha avuto un successo impressionante prima di scontrarsi con i problemi della popolarità. I Take That, all’epoca giovanissimi, hanno avuto una vita sì bella e piena, ma anche estremamente complicata: sottoposti a livelli incredibili di stress, non sono riusciti a reggere fino alla fine e si sono sciolti nel 1996. I membri della band erano – come da prassi – cinque: Gary Barlow, Robbie Williams, Howard Donald, Mark Owen e Jason Orange. Il nome che ancora oggi richiama folle da tutto il mondo è quello di Robbie Williams, mentre gli altri “ragazzi di Manchester” o hanno cambiato vita o hanno tentato una carriera da solista che non ha dato i risultati sperati. Dopo il loro scioglimento nel 1996, i Take That hanno provato a riunirsi nel 2005, ottenendo un discreto successo. Nel 2010 Robbie Williams è tornato a far parte della band per poi andarsene ancora una volta nel 2011. Nel 2014 è stata la volta di Jason Orange, che si è ritirato a vita privata, salutando l’esistenza sotto i riflettori e le sue implicazioni negative.

Reunion nel 2020?

Nonostante non abbiano avuto il successo sperato, le speranze sono le ultime a morire. Negli ultimi tempi girava voce che i Take That si sarebbero riuniti ancora una volta nel 2020, in occasione del trentesimo anniversario della band – che, come tutti sanno, si è formata nel 1990. A spezzare i sogni è stato però Robbie Williams: il cantante ha detto che, almeno per ora, questa eventualità non è nei piani di nessuno. «Se dovesse accadere voglio esserci dentro, ma devo essere sincero: non è in programma, almeno per i prossimi cinque anni». Ad alimentare le voci su una possibile reunion dei Take That al completo era stato Gary Barlow. La star aveva detto in un’intervista che stavano pianificando qualcosa di grandioso per il trentennale della band. Da quando Jason Orange ha lasciato il gruppo nel 2014, sono rimasti solo lui, Mark e Howard a cantare: nonostante non se la passino proprio male, non si può dire che abbiano avuto il successo dei primi anni ’90. Uno dei motivi per cui i Take That avevano smesso di suonare insieme, era per la grave dipendenza da alcol e droghe che aveva sviluppato Robbie Williams. Questo l’ha portato ad abbandonare i suoi vecchi amici che poi, nel 1996, hanno salutato l’esperienza dei Take That. Anche se sarebbe bello rivederli insieme almeno per un’ultima volta. 

TAG: