Paul McCartney fa una rivelazione sui Beatles e John Lennon

Musica
paul-mccartney-john-lennon

Paul McCartney ha dichiarato in un’intervista che è stato John Lennon a lasciare i Beatles, e ha raccontato il momento in cui questo è avvenuto.

Recentemente si è tornato a parlare molto di Paul McCartney: l’ex Beatles, infatti, sta per pubblicare il nuovo album e c’è molta attesa nei confronti del suo prossimo lavoro. Inoltre le modalità di diffusione del disco sono molto particolari dato che Paul McCartney lo rilascerà tramite un concerto dal vivo su YouTube. Un colpo grosso per il sito che, venerdì 7 settembre (sabato 8 notte in Italia), avrà milioni di persone incollate ai suoi schermi. Durante il live, Paul McCartney non suonerà solo le canzoni del nuovo album, ma anche i suoi più grandi successi. Non è la prima volta che YouTube ospita un evento del genere: in passato, infatti, è già capitato con gli U2, con Bruce Springsteen, Kanye West e altri.

Le rivelazioni di Paul McCartney

Non è strano quindi che la maggior parte dei giornalisti voglia intervistare Paul McCartney questo periodo. Uno dei migliori cantanti di tutti i tempi che pubblica un nuovo album e lo diffonde tramite YouTube è una notizia troppo importante per essere lasciata da parte. Ai microfoni della trasmissione condotta da Howard Stern, SiriusXM, Paul McCartney ha raccontato il momento in cui i Beatles hanno iniziato a prendere strade separate. E tutto è iniziato con John Lennon.

L’addio di John Lennon

Paul McCartney ha raccontato che è stato John Lennon a decidere di andarsene dai Beatles. «Ci fu un incontro dove John ci disse “lascio il gruppo”. Guardandomi indietro credo che per lui fosse arrivato il momento». McCartney ha anche parlato dell’influenza che Yoko Ono aveva su Lennon. «Anche se pensavamo che fosse un po’ troppo invadente perché si era ormai abituata a prendere parte alle registrazioni, e a noi una cosa del genere non era mai capitata, John era molto innamorato di lei e bisognava rispettarlo. Così facemmo e così ho continuato a fare». Nel periodo immediatamente precedente alla separazione dai Beatles, è noto che John Lennon faceva uso di eroina insieme a Yoko Ono. La tossicodipendenza aveva avuto effetti molto seri sul suo carattere, tanto che sembra abbia avuto un grosso peso nella decisione presa di abbandonare i Beatles. I rapporti con gli altri membri della band, infatti, erano peggiorati inesorabilmente proprio per gli effetti nefasti causati dalla droga.

La carriera di John Lennon

John Lennon è il quinto posto nella lista dei cento migliori cantanti al mondo secondo Rolling Stone e al 55esimo come chitarrista. Insieme a Paul McCartney ha scritto e interpretato la maggior parte delle canzoni dei Beatles, tanto che è stato più volte etichettato come il cantautore di maggior successo in Inghilterra (seguito da Paul McCartney). Dopo aver lasciato i Beatles, John Lennon ha avviato una promettente carriera da solista e, allo stesso tempo, è diventato un attivista politico e fervente sostenitore del pacifismo. È stato ucciso la sera dell’8 dicembre 1980 da un suo fan, Marc Chapman, che gli ha sparato cinque colpi di pistola. Soccorso immediatamente da una pattuglia della polizia, John Lennon è spirato poco dopo nonostante i tentativi di rianimazione.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.