Venezia 2019: Chiara Ferragni Unposted: la recensione del documentario

Chiara Ferragni: l'ìmprenditrice digitale e icona della moda con 17 milioni di followers racconta la sua vita e i suoi successi: dalla nascita del Blog The Blonde Salad al matrimonio con Fedez, sino alla maternità. Diretto da Elisa Amoruso,  il documentario è stato Presentato alla Mostra del Cinema di  Venezia nella sezione Sconfini

CHIARA FERRAGNI UNPOSTED: LE FOTO DEL PHOTOCALL

CHIARA FERRAGNI UNPOSTED: LE FOTO DEL RED CARPET

Un impero chiamato Chiara Ferragni

"Chiara Ferragni è l'esperanto della contemporaneità."  Forse, in questa frase pronunciata dal direttore della rivista Vanity Fair Simone Marchetti ci offre la chiave per comprendere l'essenza di questa documentario presentato al Festival del Cinema di Venezia. Al netto di qualsiasi opinione si possa avere della donna che ha 32 anni è, secondo la rivista Forbes, la prima influencer nel mondo della moda, Chiara Ferragni Unposted risulta essere la testimonianza di un fenomeno che ha superato i confini nazionali, sino a diventare un case study analizzato della Business School di Harvard.

Sempre secondo Marchetti:" il mezzo è il talento" della web star da 17 milioni di followers. In fondo quando nel 2009 iniziò ha postare i suoi primi contenuti sul suo blog “The Blonde Salad, nessuno credeva nelle potenzialità del web e della rete. E dopo i primi successi, non si può certo affermare che il mondo della moda accolse a braccia aperte, la giovane cremonese che sognava di lasciare un segno. E come sottolinea l'artista contemporaneo Francesco Vezzoli: “Chiara Ferragni possiede il linguaggio naturale dei social media"

Così la regista e sceneggiatrice Elisa Amoruso (già autrice dei doc Fuoristrada, Strane straniere e Bellissime) mescola i filmini di famiglia di Chiara con le fashion week di New York, Los Angeles, Parigi, Milano.  Le immagini sgranate della  vacanze della piccola Ferragni (ripresa dalla telecamera della mamma di Chiara) si alternano con quella della business Woman impegnata a progettare una nuova campagna marketing, insieme al suo nutrito team. Molto spassoso, all’interno del doc, il siparietto con Paris Hilton. Durante la visita nella immensa villa losangelina della biondissima ereditiera americana scopriamo che pure i cani godono del beneficio dell'aria condizionata. E Fedez commenta: Ma la pagate l'Imu?"

I Ferragnez: Dal Matrimonio alla maternità

Chiara Ferragni unposted si concentra soprattutto sul 2018, un anno fondamentale per la carriera della blogger imprenditrice: dal matrimonio con il rapper Fedez, alla nascita del figlio Leone, sino alla decisione di guidare in prima persona anche la società Chiara Ferragni Collection (della società TBS Crew era diventata CEO già l'anno prima). Assistiamo, poi, alle prove delle nozze (avvenute nella cattedrale di Noto), ai primi vagiti del neonato Leo e ai moli pregiudizi  che deve affrontare una donna, per giunta bionda, quando si ritrova a capo di una grande azienda. Tra sfilate, party esclusivi, meeting di lavoro, Chiara non smette di ripetere che bisogna credere in se stessi e non avere paura di realizzare i propri sogni e le proprie aspirazioni. Secondo la scrittrice Silvia Avallone, all’origine della caparbietà di Chiara c’è una fame, una ferrea volontà di emergere, di eccellere in un campo specifico per una ragazza che non era mai stata la prima della classe. I momenti di intimità e quotidianità tra Chiara e suo marito Fedez a spasso per le strade di Los Angeles, suffragano l’idea di una coppia che ha scelto di condividere la propria vita con il mondo. Ed è indubbio che la rivoluzione digitale abbia cambiato per sempre il modo in cui comunichiamo e come ci rapportiamo agli altri. Certo, ancora una volta dobbiamo citare Marchetti il più delle volte i social ci mostrano non “quello che è, ma quello che sembra”.  Tuttavia, come scriveva il filosofo George Berkeley: "l'essere significa essere percepito. E in questo senso, facebook, twitter, Instagram, Youtube, consentono a tutti la possibilità di essere, visti, guardati e quindi percepiti. Certo, Narciso ci sguazza in questo brodo di coltura, in cui spesso esiste solo l’io e mai l’altro da sé. Ma questo è il mondo in cui viviamo. Per cui Chiara Ferragni Unposted risulta essere uno strumento in più per orientarsi in un presente che è già futuro.

 

Video