Men, red band trailer dell’horror che fa scappare dalla sala, dal 25 agosto al cinema

Cinema

Camilla Sernagiotto

Lionsgate ha rilasciato un nuovo red band trailer per l’attesissimo film horror di Alex Garland, che arriverà nei cinema italiani il 25 agosto. Attesissimo non solo perché Garland è un mito ma anche perché negli Stati Uniti sono arrivate notizie sconcertanti riguardanti il pubblico che scappa a gambe levate dalla sala

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie di spettacolo

 

Lionsgate ha rilasciato un nuovo red band trailer per l’attesissimo film horror di Alex Garland, Men, che arriverà nei cinema italiani il 25 agosto. Attesissimo non solo perché Garland è un mito (poi vedremo bene di chi stiamo parlando) ma anche perché negli Stati Uniti sono arrivate notizie sconcertanti riguardanti il pubblico che scappa a gambe levate dalla sala.


Negli States è già disponibile in Home Video e, in occasione del lancio della versione Blu-ray e DVD, Lionsgate ha aumentato l’hype pubblicando un nuovo trailer di tipo red band, ovvero senza freni inibitori per quanto riguarda le tematiche e le immagini forti. Quindi sappiate che il trailer che trovate in alto, in testa a questo articolo, non è per tutti: è adatto solo a un pubblico adulto e non facilmente impressionabile.

Un film talmente disturbante che fa scappare gli spettatori

approfondimento

Men, l’horror così disturbante che fa scappare il pubblico dal cinema

Questa nuova pellicola diretta dal cineasta britannico Alex Garland è uscita negli Stati Uniti il 1° giugno. Oltreoceano ha fatto quello che non si sentiva dai tempi di The Blair Witch Project. Pare che molti spettatori non abbiano retto la visione, così disturbante da costringerli ad abbandonare la sala a metà proiezione. Ma mentre nel caso del mitico The Blair Witch Project sembra che la maggior parte delle notizie riguardanti l'abbandono della sala, gli svenimenti al cinema e quant'altro facessero parte di una geniale operazione di marketing, stavolta forse davvero il pubblico si sta ammutinando a causa dell’eccessivo orrore. Se fino a qualche settimana fa potevamo dubitare ancora, considerando l’eventualità di un’ennesima mossa di marketing, oggi i commenti offerti da tante persone (anche personalmente conosciute da chi scrive questo articolo) non lasciano spazio a dubbi di alcun tipo: questo è un film da chapeau per i cultori del genere dell'orrore.

Incursione nell'orrore del maestro della fantascienza

approfondimento

Apartment 7A, il film sarà un prequel di Rosemary’s Baby

Men segna un’incursione nel genere dell'orrore del maestro della fantascienza, il regista inglese Alex Garland. Parliamo del regista di film come Ex Machina (2015) e Annientamento (2018), colui al quale si devono pure alcune interessanti sceneggiature come 28 giorni dopo (2001) e Sunshine (2007).
Questo suo nuovo film si rivolge non più al pubblico affamato di sci-fi ma ai suddetti horror-addict. Come riporta il magazine statunitense LAD Bible, il numero di spettatori abituati all’horror che tuttavia non hanno resistito a cotanto shock è in continua crescita: se ne sono andati a gambe levate dal cinema e continuano a farlo. Se già il trailer ufficiale non red band inanellava immagini che definire disturbanti sarebbe riduttivo, il video che trovate in testa a questo articolo è ancora più scioccante. Quindi vi avvisiamo che la visione non è adatta al pubblico di minori né a un pubblico facilmente impressionabile.

Le parole di chi ha visto il film

approfondimento

Nightmare, Jason Blum vuole ancora Robert Englund come Freddy Krueger

Molti utenti di Twitter continuano a scrivere che parecchi spettatori non sopportano la visione del film e abbandonano sistematicamente la sala. C'è addirittura uno spettatore che afferma che quella pellicola gli abbia arrecato danni psicologici. Si moltiplicano i post con le testimonianze di chi dice che per la prima volta in vita sua ha visto persone alzarsi dalla propria poltrona e lasciare il cinema.

"Il nuovo film di A24, Men, era così inquietante che volevo strisciare fuori dal mio stesso corpo", ha scritto un utente. "Se avessi l'opportunità di catturare il mio viso nell'ultimo atto lo farei perché non ho parole per descriverlo”, afferma un’altra persona sui social network.

“Ho visto molti film horror inquietanti e terrificanti, ma Men mi ha fatto davvero venire voglia di uscire dal cinema da quanto è disturbante. A24 dovreste essere arrestati per il danno psicologico che i vostri film mi fanno”, scrive un ragazzo.

“Ho visto Men ed è stata la prima volta che ho visto qualcuno uscire durante il film... E non era ancora la parte più strana”, afferma un altro. 

Temi fortissimi

approfondimento

Scream 6, Courteney Cox conferma presenza e film forse ambientato a NY

La pellicola affronta temi delicati e a dir poco forti, quali il suicidio, la violenza sessuale e gli abusi domestici.

La trama è incentrata sul personaggio di Harper (interpretata dall'attrice Jessie Buckley). La donna si trasferisce in una casa padronale nell'Inghilterra rurale dopo che il marito è morto tragicamente, gettandosi dal balcone di casa in maniera tanto inaspettata quanto incomprensilbile. Ad aumentare il disagio della protagonista ci si mette pure quella location, la casa padronale scelta per leccarsi le ferite dell'anima: il buen retiro si trasforma invece in un incubo a occhi aperti. La donna scoprirà che un volto familiare la sta perseguitando. Scapperà quindi in un villaggio vicino ma qui le cose prenderanno una piega addirittura peggiore. “Senza entrare nel territorio degli spoiler, c'è una scena in particolare che coinvolge l'altra star del film, Rory Kinnear, che allontanerà anche i più accaniti fan dell'horror dai loro popcorn”, scrive Daisy Phillipson sul magazine LAD Bible.

La produzione

approfondimento

Prey: trailer e poster del film di Predator dal 5 agosto su Disney+

Il film è prodotto da A24 e DNA Films. La sceneggiatura è stata scritta dal regista stesso, Garland.

Nel cast compaiono Jessie Buckley nel ruolo di Harper Marlowe, Rory Kinnear in quello di Geoffrey, Paapa Essiedu nei panni di James Marlowe e Gayle Rankin nella parte di Riley, tra gli altri.

Spettacolo: Per te