Parla il fratello di Chris Rock: “Le scuse di Will Smith non sono sincere”

Cinema

Camilla Sernagiotto

©Getty

Kenny Rock, fratello del comico statunitense al centro dello “schiaffogate” targato Oscar 2022, ha rilasciato un'intervista al Los Angeles Times in cui dice che riguardare l'incidente accaduto lo “divora” e che le scuse di Smith a suo avviso non sarebbero sincere. “Vedo una persona cara che viene attaccata e non c'è niente che io possa fare a proposito”, ha affermato con rammarico

Parla Kenny Rock: il fratello di Chris Rock ha rilasciato un'intervista al Los Angeles Times in cui dice che riguardare l'incidente accaduto lo “divora” e che le scuse di Will Smith a suo avviso non sarebbero sincere.
Il fratello del comico statunitense al centro dello “schiaffogate” targato Oscar 2022 dice che Chris non dovrebbe accettare le scuse dell'attore, che si è permesso di schiaffeggiarlo in mondovisione per una battuta (infelice). Lui, almeno, non le accetterebbe, dato che le ritiene non sincere. "Non penso che siano scuse autentiche”, ha dichiarato al Los Angeles Times.

"Mi divora a guardare la scena più e più volte perché vedi una persona cara che viene attaccata e non c'è niente che tu possa fare a proposito”, aggiunge con rammarico.

L'intervista con il quotidiano di Los Angeles è uscita lunedì 4 aprile e riporta le valutazioni di Kenny Rock su ciò che è accaduto tra suo fratello e Will Smith alla 94esima edizione degli Academy Awards di domenica scorsa.

Benché ormai sia universalmente risaputo cos'è che avrebbe scatenato la furia di Smith, per onor di cronaca riportiamolo.

Lo schiaffo di Will Smith

approfondimento

Will Smith, dopo lo schiaffo a Chris Rock si dimette dall'Academy

Domenica scorsa durante la cerimonia della 94esima edizione degli Academy Awards la star del film King Richard (che ha ricevuto proprio per questo ruolo l'Oscar al miglior attore protagonista) ha tirato uno schiaffo a mano aperta a Chris Rock mentre quest'ultimo era sul palco, in veste di conduttore.


A scatenare la reazione violenta dell'attore è stata una battuta del comico riguardo la capigliatura della moglie, Jada Pinkett Smith. Rock l’ha paragonata a Demi Moore nel film Soldato Jane, in cui l'attrice compariva con la testa rasata. La moglie di Will Smith soffre, come è noto, di alopecia. 

Le parole del fratello di Chris Rock

approfondimento

Chris Rock sullo schiaffo di Will Smith: "Lo sto ancora elaborando"

Kenny Rock, 42 anni, ha dichiarato che suo fratello "non era una minaccia" per Smith e che quest'ultimo "non ha avuto rispetto" per Chris in quel momento così importante, in cui l'ha "sminuito” di fronte ai milioni di spettatori degli Oscar (la trasmissione degli Oscar della ABC ha attirato oltre 16 milioni di spettatori, più dell'anno scorso, anche se ancora ben al di sotto degli anni passati, come riportato da The Hollywood Reporter).

Kenny ha sottolineato come le scuse che immediatamente Will Smith ha dovuto elargire direttamente dal palco degli Oscar non hanno fatto riferimento diretto a Chris Rock.
L'interprete di King Richard ha detto all'Academy e ai suoi colleghi candidati che era dispiaciuto, tuttavia non è stata proferita parola riguardo la parte offesa.
"Avrei potuto vedere la cosa in modo diverso se inizialmente si fosse scusato quando è salito sul palco, ha pianto e ha accettato il premio, ma non l'ha fatto, quindi, proprio lì, questo mi dice che è qualcos'altro", ha continuato Kenny Rock, interpellato dal Los Angeles Times.

La revisione da parte dell’Academy

approfondimento

Oscar 2022, Will Smith si scusa con Chris Rock per lo schiaffo

Dal canto suo, l’Academy of Motion Picture Arts & Sciences ha avviato una revisione formale per verificare se il comportamento di Will Smith richiedesse o meno un’azione. L'azione avrebbe potuto comprendere la sospensione dell'iscrizione all'Academy per l'attore, tuttavia Smith si è già dimesso di sua spontanea volontà dopo l'accaduto.
In una dichiarazione all'organizzazione, ha ammesso che le sue azioni agli Oscar sono state "scioccanti, dolorose e imperdonabili" e che ha "tradito" la fiducia dell'Academy.

Le scuse di Smith a Chris Rock

approfondimento

Will Smith, il post di Jada Pinkett: “È il momento della guarigione"

Dopo molti giri di parole, sono poi arrivate le scuse alla parte offesa, ossia Chris Rock e la sua famiglia.

"L'elenco di coloro che ho ferito è lungo e include Chris, la sua famiglia, molti dei miei cari amici e persone care, tutti i presenti e il pubblico globale a casa”, ha scritto Smith in una dichiarazione condivisa sui suoi canali social.

Ma Kenny, uno dei sei fratelli di Chris Rock e quindi anche lui destinatario delle scuse, dice che non le accetta. "Non credo siano genuine", ribadisce al L.A. Times. "Penso che il suo addetto stampa e le persone che lavorano sotto di lui gli abbiano probabilmente consigliato di farlo”, aggiunge.

Al fratello di Chris Rock piacerebbe vedere revocato all’attore l'Oscar che ha ricevuto quella sera per King Richard, inoltre vorrebbe che l’Academy gli impedisse di partecipare alle future cerimonie dei premi. Kenny ritiene l’Academy responsabile circa l'accaduto e anche circa le conseguenze: Smith "avrebbe dovuto essere scortato fuori di lì”, ha detto. Tuttavia sappiamo che ciò non è accaduto.

A difesa del fratello, ha affermato che crede che Chris non sapesse del problema di alopecia che affligge Jada Pinkett.

"Lo scherzo era divertente", ha detto Kenny. “So che se avesse saputo che aveva l'alopecia... non avrebbe scherzato su questa cosa. Ma lui non lo sapeva”, assicura il fratello.

Cosa dicono invece i familiari di Will Smith

approfondimento

Oscar 2022, schiaffo di Will Smith a Chris Rock. Attore rischia premio

Per quanto riguarda Will Smith, anche nel suo caso i familiari si sono espressi.
Ad esempio sua madre, Carolyn, ha condiviso la propria opinione sull'accaduto dicendo alla WPVI-TV (affiliata della CNN) che lo schiaffo è stato per lei una sorpresa: “È una persona molto equilibrata. È la prima volta che lo vedo spegnersi. La prima volta in vita sua... non l'ho mai visto farlo".


Nel frattempo le conseguenze di quel gesto violento si stanno facendo sentire per quanto riguarda i contratti di Will Smith. Netflix ha messo in pausa un progetto che era stato già avviato con lui, un film intitolato Fast and Loose. Per adesso non è noto se eventuali altri progetti siano stati interessati da questo dietrofront delle case di produzione, delle reti, delle piattaforme di streaming e degli sponsor.

Spettacolo: Per te