Oscar 2022, Paolo Sorrentino e Luisa Ranieri a sostegno dell'Ucraina sul red carpet

Cinema

Il regista e la protagonista femminile di  "E' stata la mano di Dio", insieme a Daniela D'Antonio (moglie del cineasta) e a Filippo Scotti, l'attore che nel film interpreta Sorrentino da giovane , hanno sfilato sul red carpet della 94.ma edizione degli Academy Awards indossando un  nastro blu, appuntato sulla spalla, con la scritta: 'Sono con i rifugiati ucraini'. (SEGUI LA DIRETTA)

Paolo Sorrentino e Luisa Ranieri,rispettivamente regista e protagonista femminile de 'E' stata la mano di Dio' sono a Hollywood, al Dolby Theater, in attesa del verdetto dell'Academy che potrebbe premiare il film alla 94.ma edizionedegli Academy Oscar come il migliore nella categoria degli stranieri, (SCOPRI LO SPECIALE) entrambi con un nastro blu, appuntato sulla spalla, con su scritto 'Sono con i rifugiati ucraini'. Anche la moglie del regista napoletano Daniela D'Antonio e Filippo Scotti hanno indossato il nastro a sostegno dell'Ucraina

Paolo Sorrentino e Luisa Ranieri a favore dell'Ucraina

approfondimento

Oscar, forse ci sarà Zelensky. Paolo Sorrentino cerca il bis

"Significa che sosteniamo fortemente l'Ucraina e siamo con loro", spiega Luisa  Ranieri, fasciata in un fiammante abito rosso. "Anche se siamo qui, bisogna pensare a cose più serie", aggiunge Paolo Sorrentino, anche lui intercettato sul tappeto rosso, dal corrispondente di Sky News 24. Nel corso della serata, potrebbe parlare anche il presidente ucraino Volodymyr Zelensky per denunciare l'aggressione della Russia, esattamente come ha fatto con numerosi Parlamenti. Hollywood è molto sensibile alla questione e alla cerimonia, molte donne sono vestite con il colore giallo fiammante e blu cobalto della bandiera ucraina, mentre Jason Mamoa (Aquaman) ha optato per una pochette.

(Guerra in Ucraina - LO SPECIALE)

approfondimento

Sean Penn, boicottare Oscar se non si consente a Zelensky di parlare

Anche altre star hanno scelto durante il red carpet degli Oscar 2022 di indossare il nastro con la scritta "Sto con i rifugiati ucraini"

A partire dalla mitica screamm queen  Jamie Lee Curtis, seguita dalla  compositrice candidata Dianne Warren, E il produttore dello show, Will Pecker sul tappeto rosso ha dichiarato: "Avremo sicuramente un momento di riflessione dei tempi tumultuosi in cui ci troviamo in questo momento e di riconoscimento del popolo ucraino".

 

Spettacolo: Per te