I fratelli De Filippo, il film di Sergio Rubini alla Festa del Cinema di Roma

Cinema

Il regista e attore pugliese porta alla kermesse romana il suo film incentrato sulla vicenda di Peppino, Titina ed Eduardo De Filippo, attori per caso e volontà propria che hanno cambiato il panorama del teatro e dello spettacolo italiano portandolo a livelli mai conosciuti prima

approfondimento

'Vita da Carlo', l'intervista alla Festa del cinema di Roma. VIDEO

La storia di un riscatto o, ancora meglio, come si dice a Napoli con grande sintesi, "di figli e figliastri". Una storia vera, ma drammaturgicamente da manuale, quella che vide coinvolti, a inizi del '900, "I fratelli De Filippo", ovvero Peppino, Titina ed Eduardo, raccontati questa volta in maniera più popolare e diretta da Sergio Rubini, dopo che l'aveva fatto Mario Martone in Qui Rido io con un taglio più metafisico e alto.

Quello che passa oggi alla Festa di Roma (qui il programma di oggi) è insomma un film che entra nella storia in ogni particolare, un romanzo d'appendice forte di giovani attori e di una ricostruzione dell'epoca niente male.

"Il film uscirà prima a Roma e Napoli, poi avrà un'uscita evento il 13, 14 e 15 dicembre e, infine, sbarcherà in Tv nel periodo natalizio. Comunque - dice il regista all'Auditorium - sto già pensando a un suo sequel che porti la storia dei tre fratelli fino al 44"

Il cast del film

approfondimento

Festa del Cinema Roma, esordio per la serie tv "A casa tutti bene"

Il film si avvale di un cast decisamente particolare, in quanto, troviamo volti più e meno noti al pubblico. Ad interpretare i tre fratelli De Filippo ci saranno gli attori Mario Autore, Domenico Pinelli e Anna Ferraioli Ravel, nel ruolo di Titina. Nel cast saranno presenti, inoltre, Biagio Izzo e Giancarlo Giannini.

La trama del film

approfondimento

Festa del Cinema di Roma, premio alla carriera a Quentin Tarantino

È l'inizio del Novecento, i tre fratelli Peppino, Titina ed Eduardo, vivono con la bella e giovane madre, Luisa De Filippo. In famiglia un padre non c’è, o meglio si nasconde nei panni dello “zio” Eduardo Scarpetta, il più famoso, ricco e acclamato attore e drammaturgo del suo tempo. Scarpetta, pur non riconoscendo i tre figli naturali, li ha introdotti fin da bambini nel mondo del teatro.
Alla morte del grande attore, i figli legittimi si spartiscono la sua eredità, mentre a Titina, Eduardo e Peppino non spetta nulla. Ai tre giovani, però, “zio” Scarpetta ha trasmesso un dono speciale, il suo grande talento, che invece non è toccato al figlio legittimo Vincenzo, anche lui attore e drammaturgo, diventato titolare della compagnia paterna. Il riscatto dalla dolorosa storia familiare passa per la formazione del trio De Filippo, sogno accarezzato per anni da Eduardo e dai suoi fratelli e finalmente realizzato, superando difficoltà e conflitti.
Quella dei De Filippo è la storia di una ferita familiare che si trasforma in arte. E di tre giovani, che, unendo le forze, danno vita a un modo del tutto nuovo di raccontare la realtà con uno sguardo che arriva fino al futuro.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.