Oblivion, 6 curiosità sul film con Tom Cruise

Cinema

Un film di fantascienza tratto da un fumetto, così come “Edge of Tomorrow”, giunto al cinema un anno dopo

“Oblivion” è un film del 2013 con protagonista Tom Cruise. Una pellicola di fantascienza che vede il celebre attore nei panni di Jack Harper, tecnico riparatore di droni su una Terra ormai distrutta e abbandonata dal resto dell’umanità. La guerra con una razza aliena ha annientato la vita un tempo conosciuta, ma c’è speranza per il futuro. Jack lavora per rendere nuovamente possibile degli insediamenti umani sul pianeta, ma un giorno tutte le sue certezze iniziano a vacillare. Il mondo che credeva di conoscere risulta più complesso di quanto pensasse.

approfondimento

Mission Impossible: Fallout, tutti gli stunt di Tom Cruise: VIDEO

Diretto da Joseph Kosinski, il film vanta un cast d’eccezione. Al fianco di Tom Cruise troviamo infatti Morgan Freeman e Nikolaj Coster-Waldau, tra gli altri. La pellicola ha goduto di una certa fama negli anni, ma in molti non conoscono svariate curiosità legate a questo titolo.

Oblivion, la graphic novel

La trama narrata da “Oblivion” non era stata inizialmente pensata per il cinema. Il tutto è basato infatti su un lavoro di Kosinski, che l’aveva ideata per un racconto breve. Questo si è poi tramutato in una graphic novel, rilasciata nel 2010. Il buon risultato in termini di pubblico ha portato all’adattamento sul grande schermo.

La passione di Tom Cruise

Tom Cruise ha insistito molto per riuscire a interpretare il ruolo di Jack Harper in “Oblivion”. Tutto nasce dall’ammirazione dell’attore per i lavori di Kosinski. Al tempo il suo progetto più famoso era “Tron: Legacy”. Il rapporto tra i due è proseguito, al punto che Kosinski è anche il regista di “Top Gun: Maverick”, attesissimo sequel del film cult anni ’80.

La protagonista femminile

Vennero provinate numerose attrici per il ruolo della protagonista femminile, Julia Rusakova. Il film avrebbe potuto vedere sul grande schermo Jessica Chastain, prima scelta della produzione. L’attrice però rinunciò. Provinate in seguito Olivia Wilde e Noomi Rapace. Alla fine però ottenne la parte Olga Kurylenko.

La preparazione di Olga Kurylenko

L’attrice si è confrontata per la prima volta col mondo della fantascienza sul set di “Oblivion”. Per riuscire a prepararsi al meglio ha dunque deciso di guardare molti filmati sull’addestramento degli astronauti. A ciò si sono aggiunti titoli cult come “Solaris”.

Bubbleship

Per rendere alcune scene il più realistiche possibile, si è deciso di costruire la navicella “Bubbleship” a grandezza naturale. Tom Cruise ha contribuito al progetto, essendo un pilota con brevetto di volo.

Il compleanno di Tom Cruise

L’attore ha festeggiato i suoi 50 anni sul set di “Oblivion”. Per festeggiare, il regista ha deciso di fargli un regalo speciale, ovvero una delle moto futuristiche del film. 

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.