70 anni e non sentirli: 5 film di Bill Murray da rivedere

Cinema sky cinema
Simone Soranna

Simone Soranna

Il 21 settembre 2020, uno degli attori più iconici e amati dal pubblico di tutto il mondo compie la bellezza di settant’anni. Ecco, 5 film che, secondo noi,  hanno scolpito Bill Murray nella storia del cinema

approfondimento

Bill Murray compie 70 anni: i film più famosi dell'attore

Bill Murray è sempre ricordato come un mito senza tempo, un nonno o uno zio giocherellone ed estremamente simpatico al cui fascino è impossibile resistere. Capace di dar corpo a interpretazioni uniche nel loro genere per via di un carisma invidiabile, Murray ha all’attivo numerose collaborazioni anche nel cinema più autoriale e indipendente. Per celebrare questo onorato compleanno, Sky Cinema Comedy festeggerà l’attore dal pomeriggio alla seconda serata del 21 settembre con cinque film che lo vedono protagonista. Ma quali sono i ruoli che più hanno contribuito a farci innamorare della sua persona?

 

Ghostbusters – Acchiappafantasmi

 5.1.2

approfondimento

Ricomincio da capo: una serie TV tratta dal film con Bill Murray

Il feticcio nei confronti di questo film va decisamente oltre la “semplice” presenza di Bill Murray come protagonista. Tuttavia, risulta impossibile provare a ripensare al cult di Ivan Reitman senza il volto del comico nei panni dell’inimitabile dottor Peter Venkman. Con questo ruolo, Murray è stato consacrato nell’olimpo del cinema toccando il cuore di generazioni differenti. Pensate, il personaggio di Venkman è stato scelto dal periodico Empire come uno dei 100 più grandi personaggi di film di tutti i tempi. John Belushi era stato inizialmente scritturato per la parte, ma la sua prematura scomparsa non permise all’attore di partecipare al progetto.

Space Jam

approfondimento

Ghostbusters 2020, confermati Bill Murray e Sigourney Weaver

Dopo essersi districato tra mostri e fantasmi, ora è la volta di cestisti e Looney Tunes (in carne e ossa). Vuoi per la presenza di Michael Jordan, vuoi per l’originale e perfettamente riuscita idea narrativa di fondo, o per le risate che indubbiamente scaturiscono grazie al gruppo di cartoons più irreverente di sempre, Bill Murray si trova ancora una volta al centro di un progetto indimenticabile e innovativo. La vera sfida messa in atto nel film non è quella sportiva tra il campione Jordan e i temibili Monstars, ma quella comica tra Murray e Daffy Duck.

Lost in Translation – L’amore tradotto

approfondimento

"On the Rocks", il primo trailer del nuovo film di Sofia Coppola

Il film che ha consacrato il talento di Sofia Coppola agli occhi del mondo intero, è anche uno dei titoli più intimisti e sensazionali di Bill Murray. Lontano dall’eco delle grandi produzioni, dagli effetti speciali e dalle battute comiche, l’attore si cimenta in una sfida che dimostra di riuscire a vincere a pieni voti. Accompagnato da un allora (quasi) sconosciuta Scarlett Johansson, Murray interpreta un divo in trasferta a Tokyo, dove potrà tornare a godere di una libertà perduta e di emozioni tenute per troppo tempo sotto chiave. Con questo film, la carriera dell’attore inizia a dialogare fortemente con lo sguardo di cineasti più indipendenti e sconosciuti, cercando nuove sfide professionali e consolidando l’amicizia che nutre nei confronti dell’industria (e del pubblico) meno mainstream.

Le avventure acquatiche di Steve Zissou

 

BILL MURRAY & OWEN WILSON
in Life Aquatic
Filmstill - Editorial Use Only
Ref: FB
www.capitalpictures.com
sales@capitalpictures.com
Supplied by Capital Pictures

approfondimento

I migliori film di Bill Murray

A tal proposito, non è di certo una novità la pluriennale collaborazione tra Bill Murray e Wes Anderson. Sempre sul set insieme, i due sono legati da una profonda amicizia e stima reciproca che continuano a rinnovarsi progetto dopo progetto. Uno dei titoli più iconici di Anderson, in cui si manifesta la maschera per eccellenza tra le numerose interpretazioni di Murray nella filmografia del regista, è quello del marinaio Steve Zissou. Tipico padre di famiglia anderoniano (distratto, lontano dagli affetti e poco incline a un dialogo con i figli), Zissou dal berretto rosso e la barba bianca è diventato così celebre da apparire su numerose t-shirts o gadget e da risultare uno degli alter ego più drammatici e divertenti al tempo stesso della carriera di Murray.

Broken Flowers

approfondimento

La reunion di Sofia Coppola e Bill Murray

In questa “nuova” ondata di film minori e autori indipendenti, l’ultima interpretazione che ha marchiato a fuoco la carriera di Murray è sicuramente quella di Broken Flowers, film diretto dal genio di Jim Jarmusch. Latin lover un po’ attempato alla ricerca della presunta madre di un suo figlio illegittimo, Murray vaga per l’America con aria disorientata e assente. È bravissimo nel restituire un carattere solo e disilluso senza mai accennare a un filo di retorica o cambi di tono significativi. Forse non tutti hanno avuto la fortuna di imbattersi in questo film, però è quasi impossibile non ricordare il poster pubblicitario, con l’attore sulla soglia di una casa bianca e in mano un mazzo di rose. Da vedere.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24