Black Lives Matter, Michael B. Jordan chiede a Hollywood di assumere più afroamericani

Cinema

Sul web è intanto apparso un video che trasforma la battaglia di “Avengers: Endgame” in una protesta BLM

Tanti i personaggi dello spettacolo che hanno deciso di scendere in strada e protestare, al grido di Black Lives Matter, dopo l’uccisione di George Floyd nel corso di un arresto. Al lungo elenco di celebrities che hanno deciso di fare sentire la propria voce, sfruttando la notorietà accumulata per diffondere un messaggio, si è aggiunto l’attore Michael B. Jordan.

Famoso nel mondo per film come “Creed” e “Black Panther”, Jordan è sceso in strada nella giornata di sabato 6 giugno, prendendo parte alla protesta organizzata dalle agenzie “Big 4” e “Century City”. Parole forti e di denuncia, che si scagliano contro la brutalità di alcuni agenti di polizia, evidenziata nel corso degli anni. George Floyd è stata la miccia che ha scatenato tutto questo, portando intere comunità a sollevarsi contro l’ingiustizia sociale: “Ti sei impegnato per una parità di genere 50/50 nel 2020. Dov’è la sfida nelle assunzioni nere? Contenuti neri guidati da dirigenti neri, consulenti neri. Sorvegli la nostra storia? Portiamo la nostra oscurità alla luce”.

L’attore si è concentrato inoltre sulla disparità che ancora oggi si è costretti a vivere a Hollywood. Si parla della difficoltà lavorativa fronteggiata da attori neri. Ha dunque esortato l’industria a comportarsi in maniera differente: “Ciò che stiamo facendo oggi farà sentire il nostro valore, le nostre voci. Dobbiamo mantenere questi problemi evidenti. Non possiamo lasciarci sfuggire questo momento”.

Avengers: Endgame: il video di protesta 

approfondimento

Spike Lee: il corto "3 brothers" in memoria di Raheem, Garner e Floyd

Sul web spunta intanto una versione modificata della grande battaglia di “Avengers: Endgame”. Un utente ha lavorato sul filmato dello scontro con Thanos, tramutandolo in un video omaggio per la protesta americana, che ormai si sta diffondendo nel mondo.

Con l’aggiunta di svariate scritte in sovraimpressione, sono state raccontate le ultime settimane. Vengono menzionati molti protagonisti e, ovviamente, il ruolo di Thanos spetta alla polizia. Captain America e Thor, interpretati da Chris Evans e Chris Hemsworth, sono manifestanti. Black Panther, Chadwick Boseman, è invece un donatore, mentre Doctor Strange, Benedict Cumberbatch, è l’Amish. Tutti gli altri si uniscono per aiutare, far sentire la propria voce e avere la meglio in questa lotta contro le ingiustizie sociali.

Un video emozionante, diffuso a macchia d’olio sul web, il cui messaggio è che tutti possono fare la propria parte per sconfiggere il male. La grande diffusione ha in seguito portato il video anche all’attenzione di Chris Evans. Qualcuno ha infatti deciso di taggare proprio lui: “Caro Chris Evans, la gente vuole assicurarsi che proprio tu abbia visto questo”.

Il filmato non aveva ancora trovato spazio nel suo feed ma, dopo il tag, è finalmente giunto alla sua attenzione: “Ora l’ho visto. È fantastico! Grazie per averlo condiviso con me”.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.