007, chi sarà il nuovo James Bond dopo Daniel Craig?

“No Time to Die” sarà l’ultimo film di Daniel Craig nei panni di James Bond. Chi lo sostituirà? A parlare sono i produttori

Il prossimo aprile arriverà al cinema il nuovo capitolo della saga di 007. Un capitolo che segnerà un addio: “No Time to Die” sarà l’ultimo episodio con Daniel Craig nei panni di James Bond.

Ecco dunque che, un cambio della guardia, è ora all’orizzonte: chi sostituirà Craig, regalando a James Bond un nuovo volto? A sbilanciarsi (più o meno) sono stati i produttori.

Un nuovo James Bond all’orizzonte

Duecentocinquanta milioni: è quanto è costato “No Time to Die”, l’ultimo capitolo con Daniel Craig nei panni dell’agente segreto più famoso del cinema. E, ora che sta per uscire nelle sale cinematografiche, la domanda è una sola: chi prenderà il suo posto?

Al magazine americano Variety, i produttori Barbara Broccoli e Michael G. Wilson hanno confessato che la ricerca del nuovo James Bond ancora non è iniziata. Sebbene i rumors vogliano che, ad interpretarlo, sia uno tra Idris Elba e Richard Madden. Si tratta tuttavia di pure voci da corridoio, con un’unica certezza: vada come vada, sarà comunque un uomo (voci di un James Bond donna si erano diffuse nell’ambiente).

«Può essere di qualsiasi colore, ma sarà un maschio», ha infatti chiarito la Broccoli. Che ha poi proseguito: «Credo che dovremmo creare nuovi personaggi per le donne: personaggi femminili forti. Non mi interessa particolarmente prendere un personaggio maschile e farlo interpretare da una donna. Penso che le donne siano molto più interessanti di così».

Wilson, invece, ha avanzato l’ipotesi di un James Bond nero

“No Time to Die”: la trama

Ai fan, intanto, non resta che godersi (fra pochi mesi) “No Time to Die” (e la sua colonna sonora firmata Billie Eilish). 

Diretto da Cary Fukunaga, vede James Bond rilassarsi in Giamaica, dopo essersi ritirato dal servizio (è il primo film dell’intera saga che vede l’agente “in pensione”). Tuttavia, la sua tranquillità è destinata a finire presto: l’arrivo di Felix Leither, suo vecchio amico e anch’esso agente CIA, lo riporta in azione. La missione, questa volta, consiste nella liberazione di uno scienziato rapito.

Tuttavia, la vicenda è più complicata di ciò che i due pensano: la nuova avventura li metterà sulle tracce di un supercattivo (interpretato da Rami Malek), in possesso di una tecnologia capace di distruggere l’intero pianeta.

Sarà, questa, la vera fine di Daniel Craig - James Bond. Sebbene l’attore aveva già pensato ad un addio dopo “Spectre”. «Pensavo che sarebbe stato l’ultimo; ho lavorato bene, mi è piaciuto, ero stanco. Ma continuavo a pensare che a Bond servisse un finale degno: “Spectre” era un bel film, ma non lo sentivo come la fine di una storia. Credo che questo sia il motivo per cui sono tornato, per scrivere la parola fine in modo adatto», ha dichiarato l’attore. 

Ora, l’addio sarà definitivo. E i fan hanno già nostalgia, di quel biondo e muscoloso James Bond. Servirà decisamente un gran attore, per non farlo rimpiangere.