I migliori personaggi di Sylvester Stallone

Una lunghissima filmografia quella di Stallone, al cinema con Rambo: Last Blood. Ecco i suoi personaggi migliori

Nato a New York nel 1946, Sylvester Stallone è una delle principali star di Hollywood, al lavoro negli anni come attore, sceneggiatore, regista e produttore cinematografico. Svariati i ruoli iconici interpretati nel corso degli anni, prendendo parte a saghe amate in tutto il mondo. Ecco dunque i suoi migliori personaggi interpretati dagli anni ’70 a oggi, inseriti in una filmografia particolarmente ricca.

  • Rocky Balboa – Saga di Rocky e Creed
  • John Rambo - Saga di Rambo
  • John Spartan – Demolition Man
  • Lincoln Hawk – Over the top
  • Barney Ross – Saga de I mercenari
  • Cobra – Cobra
  • Tango – Tango & Cash

Rocky Balboa

La storia che lega Rocky Balboa a Sylvester Stallone è degna di un biopic. È il personaggio che ha cambiato la vita di Sly per sempre, che lo ha risollevato da una situazione economica talmente mal ridotta d’aver dovuto vendere il proprio cane. La voglia di combattere e non arrendersi, la vita a tratti normale, deludente e depressa di un uomo qualunque, in grado di imprese straordinarie, facendo affidamento soltanto su di sé sul ring, tanto quanto sui propri cari al di fuori. Rocky siamo noi, al di là dell’ambito nel quale lavoriamo e dello stile di vita che conduciamo. Lo “stallone italiano” ha saputo rappresentarci per anni e ispirarci, evidenziando la crudeltà e caducità della vita, così come la sua innegabile bellezza, racchiusa a volte in frangenti fin troppo brevi.

John Rambo

John Rambo è uno dei personaggi più amati della filmografia di Sylvester Stallone, trasportato sul grande schermo 10 anni dopo la pubblicazione di Primo sangue, romanzo di David Morrell. Questi sembra aver poco apprezzato il quinto capitolo della saga, Rambo: Last Blood, in sala dal 26 settembre 2019. Stallone, dopo il successo di Rocky, ha avuto via libera nell’apportare delle modifiche al personaggio del libro. John è così diventato meno violento, più complesso e umano. Un eroe buono che sfugge alla morte prevista nello script originario, regalando agli appassionati di cinema una delle saghe più viste di sempre.

John Spartan

John Spartan è il protagonista di Demolition Man, film fantascientifico figlio del suo tempo. In sala nel 1993, è un puro action che sfrutta alcuni elementi distopici (in parte tratti dal romanzo Il mondo nuovo di Aldous Huxley) per contrapporre Stallone e Wesley Snipes sullo schermo. Spartan è un poliziotto senza scrupoli, un cowboy moderno che punta soltanto al risultato, senza preoccuparsi delle conseguenze. Viene criopreservato per più di 30 anni, risvegliandosi nel 2032 per fronteggiare il criminale più spietato del suo tempo. Il mondo è cambiato e molto, al punto d’aver relegato nei musei tutto ciò che riguarda uomini come John. Una spolverata d’ironia, qualche battuta divenuta iconica e soprattutto Stallone, al massimo della forma, “badass” e divertente al punto giusto.

Lincoln Hawk

In Over the Top si racconta la storia di un uomo qualunque, Lincoln Hawk, corroso dal rimorso d’aver abbandonato suo figlio, seppur a una vita di soli agi, con sua moglie Christina e il suo ricchissimo padre, che lo ha sempre detestato. Sopraffatto dal suo denaro, ha scelto la strada e una solitudine nel suo tir che vale in qualche modo come punizione per quanto fatto. Il destino però lo pone nuovamente nella vita del suo Michael, che viene brevemente introdotto nel suo mondo, scoprendo la dignità di una vita modesta e l’importanza di rialzarsi quando la vita decide di prenderti a pugni in faccia.

Cobra

Marion Cobretti è senza dubbio uno dei personaggi più iconici di Stallone, soprattutto sotto l’aspetto estetico. È un tenente di polizia, membro della “zombie squad”. Il suo pane quotidiano sono i delinquenti psicopatici, il che lo pone a fronteggiare atrocità ogni giorno. Negli 83 minuti di pellicola accumula un gran numero di cadaveri, sfidando la morte costantemente e senza pensarci due volte. Rapido e letale, chiamato da tutti il “Cobra”. Non il miglior film di Stallone, tecnicamente parlando, ma di certo tra quelli rimasti maggiormente nel cuore dei fan, che ora attendono la serie tv dedicata.

Ray Tango

Nel 1989, al massimo della forma fisica, Stallone e Kurt Russell propongono la loro versione action de La strana coppia. Tango & Cash pone al centro i due migliori poliziotti di Los Angeles, tanto identici nei risultati quanto differenti nei modi. Personalità agli antipodi ma scomode allo stesso modo per la criminalità organizzata. Vengono incastrati e condannati a 18 mesi di prigione, dirottati in un carcere di massima sicurezza, circondati da detenuti messi dietro le sbarre proprio da loro. Un action duro e puro da vedere e rivedere, con Stallone che spera di convincere Russell a tornare sul set per un sequel.