I migliori film horror del 2019

Per tutti gli appassionati del genere, ecco i migliori film horror del 2019 usciti finora al cinema

Il genere horror è sempre tra i più seguiti al cinema e lo conferma la grande attesa per “IT - Capitolo 2”, sequel del film del 2017, uscito giovedì 5 settembre in tutti i cinema italiani. Tanti i film horror arrivati al cinema in questa prima parte del 2019, abbiamo selezionato i migliori, da recuperare o rivedere una seconda volta.

  • IT - Capitolo 2
  • Annabelle 3
  • La bambola assassina
  • I morti non muoiono
  • Midsommar - Il villaggio dei dannati
  • Il signor diavolo
  • The Nest - Il nido

IT - Capitolo 2

Cominciamo proprio dal sequel di “IT” di Andrés Muschietti, attualmente nelle sale. Adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di Stephen King, è incentrato sulla seconda parte del libro. Le vicende si svolgono infatti 27 anni dopo gli eventi narrati nel primo film. Mike ormai è adulto e richiama a Derry i suoi vecchi amici d’infanzia, Bill, Richie, Eddie, Ben e Beverly. Il motivo è semplice: il terribile pagliaccio Pennywise è tornato a uccidere. I sei componenti del Club dei Perdenti hanno un vago ricordo di quello che era successo quando erano solo dei bambini. Nel cast, nei panni dell’inquietante Pennywise, ancora una volta l’attore svedese Bill Skarsgard. Tra gli altri, meritano di essere segnalati Isaiah Mustafah, James McAvoy e Jessica Chastain.

Annabelle 3

Ancora un sequel, uscito a luglio, “Annabelle 3” di Gary Dauberman. Terzo capitolo della serie di film di grande successo con protagonista la famigerata bambola malefica dell'universo di The Conjuring. L’inquietante Annabelle è al centro della pellicola, sempre più sinistra. La saga è particolarmente amata dai fan dei film horror perché affonda le radici in una storia vera. La coppia protagonista, Ed e Lorrain Warren, esiste realmente e vive nel Connecticut. Nel cast Mckenna Grace, Patrick Wilson, Vera Farmiga, Madison Iseman, Katie Sarife.

La bambola assassina

Un’altra bambola è la protagonista del reboot del film uscito nel 1988 per la regia di Tom Holland. La nuova versione de “La bambola assassina” vede alla regia Lars Klevberg ed è realizzata dai produttori di “IT”. La storia alla base è la stessa dell’omonimo film cult, riadattato ai giorni nostri. Al centro della vicenda c’è una madre single, Karen Barclay (Aubrey Plaza), che decide di regalare al figlioletto Andy (Gabriel Bateman) un bambolotto della serie Buddi, in occasione del suo compleanno. La bambola, Chucky, si rivelerà essere molto più che un innocuo giocattolo. Rispetto alla trama originale, in cui il bambolotto prendeva vita grazie alla magia nera, nella nuova versione Chucky è un giocattolo di alta tecnologia che va in tilt.

I morti non muoiono

Uscito a giugno 2019, “I morti non muoiono” di Jim Jarmusch può vantare un cast di attori di altissimo livello. Da Bill Murray a Tilda Swinton, da Adam Driver a Tom Waits, fino all’Iguana Iggy Pop. Ambientato nella piccola cittadina pacifica di Centerville, dove improvvisamente i morti escono dalle tombe e cominciano a camminare sulla terra, seminando il panico e trasformando chiunque incontrano in zombie. Lo sceriffo Cliff Robertson, il suo vice Ronald Peterson e l’agente Minerva Morrison provano ad arginare il preoccupante fenomeno. Completano il cast Chloe Sevigny, Steve Buscemi, Danny Glover, Selena Gomez, Tom Jones e RZA.

Midsommar - Il villaggio dei dannati

Diretto da Ari Aster, già regista del fortunato “Hereditary - Le radici del male”, “Midsommar - Il villaggio dei dannati” è un horror ambientato in Scandinavia con Florence Pugh e Jack Renoyr. La storia è quella di Dani e Christian, una giovane coppia in crisi che cerca di tenersi unita nonostante la tragedia familiare che ha colpito Dani. Per superare il dolore, decidono di partire per un villaggio in Svezia con alcuni amici. Qui festeggeranno Midsommar, la tradizionale festa di mezza estate, che si svolge durante il solstizio. Incontrano Simon e Connie, due viaggiatori inglesi con cui assaggeranno dei funghi allucinogeni e saranno trasportati in un mondo fantasy. Come “Hereditary”, anche “Midsommar - Il villaggio dei dannati” è un film horror atipico, dalla forte connotazione psicologica.

Il signor diavolo

Con “Il signor diavoloPupi Avati è tornato al genere horror, con cui aveva esordito. Tratto dal romanzo “Il signor diavolo - Romanzo del gotico maggiore” dello stesso regista bolognese, il film è ambientato nel 1952. Furio Momentè è un giovane funzionario del Ministero di Grazia e Giustizia che viene inviato in un piccolo paesino della provincia veneta dove si è consumato un omicidio. Il delitto è stato commesso da Carlo, un quattordicenne, che ha ammazzato a colpi di fionda un suo coetaneo, credendolo l’incarnazione del diavolo. Nel viaggio che lo conduce sul posto, l’uomo legge le istruttorie del processo e scopre dettagli agghiaccianti sulla vicenda. Nel cast, Gabriele Lo Giudice, Filippo Franchini, Gianni Cavina, Cesare Cremonini, Alessandro Haber e Chiara Caselli.

The Nest - Il nido

Ancora una pellicola italiana tra i migliori film horror di questo 2019, “The Nest - Il nido”, opera prima dell’esordiente Roberto De Feo, con Francesca Cavallin e i giovanissimi Justin Korovkin e Ginevra Francesconi. Samuel è un ragazzino di 14 anni costretto a vivere su una sedia rotelle in una villa in cui ha contatti solo con la madre e pochissime persone della servitù. Quando arriva a servizio un’adolescente con cui Samuel instaurerà un certo feeling, il ragazzo comincia a trovare la forza di ribellarsi. La madre però farà di tutto perché non scopra gli inquietanti motivi per cui è tenuto lontano da tutti.