I migliori film di Nikolaj Coster-Waldau

Nikolaj Coster-Waldau
@Getty Images

Le migliori pellicole di Nikolaj Coster-Waldau, noto al grande pubblico per essere Jaime Lannister di Game of Thrones

Nikolaj Coster-Waldau è senza dubbio uno degli attori più importanti dell’Europa del nord. Un volto subito riconoscibile quello dell’interprete classe 1970, soprattutto grazie al suo ruolo in Game of Thrones. Ha infatti interpretato Jaime Lannister dal 2011 al 2019, non l’unica sua prova di successo. Svariate le pellicole cui ha preso parte dal 1994 a oggi, con Domino di Brian De Palma ultima della lista, ed ecco le sue migliori:

  • Black Hawk Down, 2001
  • Wimbledon, 2004
  • Le cruciate, 2005
  • Oblivion, 2013
  • La fratellanza, 2017

Black Hawk Down

Film di genere drammatico, diretto da Ridley Scott. Una pellicola ambientata in zona di guerra, con un ricco cast, che vede tra i protagonisti Josh Hartnett ed Ewan McGregor. Il film ripercorre le azioni di un corpo speciale di militari, spediti in Somalia nel 1993 per supportare le operazioni di pace dell’ONU. L’obiettivo finale è quello di porre fine alla guerra civile in atto nel Paese. Le cose non vanno come sperate e il piano fallisce miseramente, con i soldati che si ritrovano impegnati in un gigantesco scontro a fuoco. L’intera città si tramuta in un campo di battaglia, fino a una disperata corsa contro il tempo, scatenata dall’abbattimento di due elicotteri militari, rappresentanti la loro unica speranza.

Wimbledon

A metà strada tra un film sportive e sentimentale, Wimbledon esce nelle sale nel 2004. Racconta della storia d’amore, particolarmente complessa, tra un tennista inglese professionista, giunto alla sua ultima annata, e una giovane promessa americana. Due percorsi che vanno in direzioni opposte, per una storia che, con alti e bassi, offre a entrambi ciò di cui avevano bisogno: una nuova speranza e un motivo per non farsi risucchiare totalmente del tremendo ma splendido mondo del tennis.

Le crociate

Kolossal di Ridley Scott del 2005, incentrato sul lungo percorso seguito da Balian, giovane maniscalco senza famiglia, che si ritrova dinanzi un cavaliere, Godfrey di Ibelin. Questi è un crociato, di ritorno in Francia per bussare alla porta di suo figlio. Balian dirà addio alla propria vita, seguendolo in ogni dove, fino in Terra Santa, alla scoperta di cosa voglia realmente dire essere un cavaliere.

Oblivion

La Terra del futuro non è affatto come quella che possiamo ammirare oggi. Tutto ciò che è possibile vedere è devastazione. Jack, Tom Cruise, è un ex soldato, tra i pochi esseri umani sopravvissuti. Lui e la sua partner devono fare costante rapporto sulle condizioni del pianeta, rivolgendosi ai propri superiori, al sicuro in una navicella nell’orbita terrestre. Tutto cambierà radicalmente nel momento in cui si imbatte in una donna, unica sopravvissuta di un’astronave data alle fiamme. Jack crede di conoscerla e questo lo condurrà a seguire il proprio istinto, svelando una realtà amara e drammatica.

La fratellanza

Una netta trasformazione per Nikolaj Coster-Waldau per La fratellanza, thriller che lo vede finire in carcere per aver causato, accidentalmente, la morte di un suo amico in un incidente d’auto. La detenzione lo pone costantemente a rischio, il che lo costringe a trovare ogni giorno delle nuove soluzioni per restare incolume o addirittura in vita. Le gang continuano a sfidarsi all’interno della prigione, giorno dopo giorno, il che lo porta a schierarsi con la fratellanza ariana. Una volta fuori però questo legame perdura, con i detenuti che lo costringono a orchestrare un crimine, così da proteggere la sua famiglia.