Jacopo Tissi ospite a Live In: "Per esprimerci abbiamo bisogno di un mondo di pace". VIDEO

Spettacolo

L'étoile, che ha lasciato il Bolshoi di Mosca dopo l'inizio della guerra in Ucraina, è intervenuto in diretta all'evento di Sky TG24 a Bari. "Non potevo proseguire in un'atmosfera di conflitto", racconta ammettendo la difficoltà della scelta presa nel lasciare il teatro russo di cui era diventato, primo italiano nella storia, Principal Dancer. Nella prossima stagione sarà primo ballerino ospite del Teatro alla Scala

Reduce dal Gala per la Pace al Teatro degli Arcimboldi di Milano, Jacopo Tissi è stato tra i grandi ospiti della prima giornata di Sky TG24 Live In Bari (LA DIRETTA). Il primo ballerino ha parlato del suo ultimo mese, della decisione di lasciare il Teatro Bolshoi subito dopo l'invasione russa dell'Ucraina, del suo futuro e delle sue ambizioni. Potete vedere il video con l'intervista completa in alto su questa pagina.

"Il Gala all'Arcimboldi, una bellissima serata"

leggi anche

Guerra in Ucraina, l'étoile Jacopo Tissi lascia il Bolshoi

“È stata una bellissima serata - ha esordito Tissi parlando proprio del Gala agli Arcimboldi - realizzata in breve tempo. Non sono mancate le difficoltà perché all’ultimo c’è stata la cancellazione della partecipazione degli artisti russi che volevano essere presenti anche loro. Per me è stato un po’ triste perché poteva essere un messaggio ancora più forte per la pace di tutti, però per la tutela dei ragazzi ucraini e la riuscita del gala abbiamo dovuto prendere questa decisione. C'è stata molta emozione e una grande risposta del pubblico”.

"UN MOMENTO MOLTO DIFFICILE"

leggi anche

Un italiano étoile del Bolshoi, Jacopo Tissi si racconta a Sky TG24

Un ritorno, quello di Tissi, dopo l'ultima esibizione ai primi di marzo al Bolshoi, dove era stato nominato étoile a fine dicembre: “Per me è stato un momento molto difficile, improvviso, un susseguirsi di eventi veramente veloce, assolutamente inaspettato, sapendo poi quanto io sia legato a Mosca, ai maestri agli amici. All’improvviso la vita ha preso una direzione diversa, in questi momenti bisogna prendere delle decisioni per la propria vita e le proprie intenzioni future”. Tissi è stato il primo italiano nella storia che è riuscito a entrare nella compagnia del Bolshoi e a diventarne Principal Dancer, il ruolo più alto. Una nomina arrivata lo scorso 31 dicembre.

"CINQUE ANNI IMPORTANTISSIMI"

leggi anche

Jacopo Tissi primo ballerino ospite alla Scala dalla prossima stagione

Le condizioni, però, non erano quelle giuste per continuare: “Per un’espressione artistica ci deve essere armonia interiore ma anche un’atmosfera attorno. E in un’atmosfera di conflitto non potevo continuare”. Tissi racconta il suo passato al Bolshoi: “Sono stati cinque anni importantissimi, una grandissima esperienza, unica. Ho avuto la possibilità di studiare con maestri leggendari, calcare palchi prestigiosi”. Ora il ritorno alla Scala: nella prossima stagione sarà Primo Ballerino ospite del Teatro in cui tutto è iniziato. Tissi infatti ha studiato e si è diplomato all'Accademia del Teatro alla Scala e ha fatto parte anche del Corpo di Ballo prima di trasferirsi a Mosca. “Sono contento di questa nuova esperienza con quello che per me è un teatro speciale dove ho avuto importanti spettacoli".

"ABBIAMO BISOGNO DI LAVORARE IN UN MONDO DOVE REGNA LA PACE"

leggi anche

Agli Arcimboldi il Gala Pace For Peace, Jacopo Tissi: “Danza unisce”

Il messaggio conclusivo, però, torna all'Ucraina: “Spero che ci sia il raggiungimento di una pace, sia per l’Ucraina sia per tutti noi. Abbiamo bisogno di lavorare ed esprimerci in un mondo dove regna la pace, perché dove regna la pace c’è la possibilità di fare tutto, di esprimersi e relazionarsi come possiamo, al meglio e con tutti”.

Spettacolo: Per te