British Vogue, la copertina è di Angelina Jolie

Spettacolo

Per il numero di marzo di British Vogue, il fashion editor Edward Enninful ha incontrato l’attrice nella sua villa di Los Angeles

Angelina Jolie ha aperto le porte della sua dimora californiana a British Vogue. Ha posato per la copertina (anzi, le copertine, visto che sono due) e si è raccontata: ha parlato del suo ultimo film (la biografia del fotografo di guerra Don McCullin), del libro scritto con Amnesty International, e della lotta per i diritti delle donne e dei bambini.

Ma, soprattutto, l’attrice ha parlato di lei. E della speranza che ha nelle generazioni future.

Angelina Jolie: “Sono piena di speranza”

approfondimento

Angelina Jolie, 45 anni fra talento e bellezza

“Ho riposto molte delle mie speranze nelle nuove generazioni. Forse è perché vivo con sei ragazzi dai 12 ai 19 anni” ha spiegato Angelina Jolie. “Sono piuttosto sopraffatti dalle informazioni che ricevono, ma vedo Maddox parlare online in russo, Shiloh che saluta i suoi amici in Namibia, li vedo conoscersi e connettersi. È così che cercano di risolvere i loro problemi”.

 

L’attrice ha poi descritto la sua giornata tipo: “Anche se volevo avere molti figli ed essere una mamma, mi immaginavo un po’ come Jane Goodall, che viaggia da qualche parte nel mezzo della giungla. Non vedevo la maternità in modo tradizionale. Mi sento come se mi mancassero le capacità per essere una mamma casalinga tradizionale. Ce la faccio perché i miei figli sono abbastanza resilienti e mi stanno aiutando, ma non sono affatto brava”.

 

I suoi figli, Angelina Jolie li cresce nel rispetto delle loro culture. “Vengono da tutto il mondo. Quando vedo Mad in Cambogia, vedo che è casa sua. È un cambogiano e, allo stesso tempo, è un cittadino americano e un cittadino del mondo. Ma non è solo importante per lui andare lì, è importante anche per i suoi fratelli. Siamo stati molto fortunati ad avere una famiglia di culture e razze diverse. Stiamo tutti imparando gli uni dagli altri” ha detto.

I progetti di Angelina Jolie

approfondimento

Angelina Jolie dirigerà un biopic sul fotografo Don McCullin

Angelina Jolie ha molti progetti in cantiere. Uscirà nelle prossime settimane il libro “Know Your Rights (And Claim Them)”, in collaborazione con Amnesty International. “Vogliamo aiutare i giovani a identificare chi o cosa impedisce loro di accedere ai propri diritti e come cercare di superare l’ostacolo. Il messaggio ai giovani è che nessuno ha il diritto di farti del male, di metterti a tacere” ha spiegato.

 

A livello cinematografico, tornerà dietro la macchina da presa per dirigere un biopic sul reporter di guerra Don McCullin: “La storia parla di Don, ma riguarda anche i conflitti di cui è stato testimone e le vite delle persone all'interno delle sue fotografie più famose”. Infine, reciterà al fianco di Richard Madden e Salma Hayek in “Eternals”, nuovo film MarvelCon Guerlain, il suo brand preferito, sta invece lavorando ad un progetto per iniziare al lavoro di apicoltrici le donne del mondo.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.