Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

L'esplosione di un asteroide ha favorito la biodiversità sulla Terra

I titoli di Sky Tg24 delle ore 8 del 19/9

3' di lettura

La scoperta dei ricercatori dell’Università di Lund, in Svezia, ha permesso di comprendere come l'asteroide che ha causato l’estinzione dei dinosauri non è stato l'unico a condizionare la vita sulla Terra 

Uno studio internazionale condotto dai ricercatori dell'Università di Lund in Svezia ha scoperto che la gigantesca collisione di un asteroide di 150 chilometri, avvenuta 470 milioni di anni fa nella zona tra Giove e Marte, ha creato drastici cambiamenti nella vita sulla Terra. Secondo gli esperti, l’esplosione del grande asteroide ha riempito l'intero sistema solare con enormi quantità di polvere che hanno portato come conseguenze ad un'era glaciale unica e, successivamente, a livelli più complessi di biodiversità.

L’effetto della polvere

L'effetto disturbante della polvere, spiegano i ricercatori svedesi in un articolo apparso sul sito dell’ateneo, ha parzialmente impedito alla luce solare di raggiungere la Terra e ha dato così inizio ad un'era glaciale. Il clima è cambiato gradatamente, passando da essere omogeneo a modificarsi a seconda delle zone della Terra, articolandosi in condizioni artiche ai poli e tropicali all'equatore. L'elevata diversità tra gli invertebrati, raccontano ancora gli esperti, è scaturita quindi in risposta alle nuove condizioni climatiche, innescate dall'asteroide esploso. Un metodo importante che ha portato alla scoperta sono state le misurazioni dell'elio extraterrestre incorporato nei sedimenti pietrificati del fondo marino a Kinnekulle, nel sud della Svezia. Nell’avvicinarsi alla Terra, la polvere si era arricchita di elio quando era stata bombardata dal vento solare.

Nuove frontiere nell’ambito dei cambiamenti climatici

La scoperta adesso potrebbe essere rilevante nell’affrontare tematiche importanti come quelle sul riscaldamento globale, in rapporto alla difficoltà di riduzione delle emissioni di anidride carbonica. Negli ultimi decenni infatti, i ricercatori hanno iniziato a capire che l'evoluzione della vita sulla Terra dipende anche da eventi astronomici. Un esempio di questo assunto è legato ai dinosauri, spazzati via istantaneamente dall'impatto di un asteroide di 10 chilometri. Per la prima volta, grazie a questa scoperta, gli scienziati possono presentare un altro esempio di come un evento extraterrestre abbia formato la vita sulla Terra.

Un modello da imitare

Il riscaldamento globale infatti si presenta come conseguenza delle emissioni di anidride carbonica e l'aumento di temperatura è maggiore alle alte latitudini. Secondo il gruppo intergovernativo che lavora sul tema dei sui cambiamenti climatici, ci si sta avvicinando a una situazione che ricorda le condizioni prevalenti prima della collisione dell’asteroide avvenuta 470 milioni di anni fa. Nell'ultimo decennio, i ricercatori hanno discusso di diversi metodi artificiali per raffreddare la Terra in caso di una catastrofe climatica. I modellisti hanno dimostrato che sarebbe possibile indirizzare degli asteroidi, proprio come i satelliti, in orbita attorno alla Terra in modo tale da liberare continuamente polvere fine e quindi in parte bloccare la luce solare calda.  

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"