Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Nasa, su Marte sbarcherà anche il primo elicottero

I titoli di Sky Tg24 delle 8 del 18/3

2' di lettura

Insieme a Mars 2020, sul Pianeta rosso arriverà anche un piccolo velivolo, ideato per esplorare la superficie marziana in lungo e in largo, potendosi distanziare dal luogo di atterraggio della sonda 

Su Marte sbarcheranno non solo i primi uomini, ma anche il primo elicottero.
La conferma arriva direttamente dall’amministratore capo, Jim Bridenstine, che, in occasione di un congresso al Kennedy Space Center di Cape Canaveral, ha svelato alcuni dei progetti della Nasa per le prossime missioni indirizzate sulla Luna e sul Pianeta rosso, #Moon2Mars.
Insieme a Mars 2020, su Marte arriverà anche un piccolo elicottero, ideato per esplorare il Pianeta in lungo e in largo, potendosi distanziare dal luogo di atterraggio della sonda.

L’elicottero dal peso di due soli chilogrammi

Durante la conferenza, la Nasa ha svelato le caratteristiche dell’elicottero destinato al Pianeta rosso, presentandolo con lo slogan: “La Nasa è con te quando voli, anche su Marte”.
Si tratta di un elicottero, simile per aspetto a un drone, costituito da un corpo con dimensioni inferiori di un pallone da basket. Il piccolo velivolo è dotato di eliche super dinamiche, in grado di effettuare 2.400 rotazioni al minuto, decuplicando la velocità delle comuni eliche installate sugli elicotteri tradizionali.
Ha un peso complessivo inferiore ai 2 chilogrammi ed è costituito da materiali potenzialmente in grado di proteggerlo da eventuali violente tempeste.
L’elicottero, inoltre, monta una telecamera di ultima generazione, simile a quella presente nei telefonini, che sarà preziosa per raccogliere testimonianze della sua esplorazione.
Il velivolo è stato progettato per volare agilmente, sorvolando zone inesplorate del Pianeta: dovrà superare le fredde notti tipiche di Marte, resistendo anche alle intemperie atmosferiche.
“Fare volare un veicolo più pesante dell’aria all’interno della sottile atmosfera marziana è un’impresa che non è mai stata tentata prima”, dichiara Susan Gorton, manager della Nasa.
“Siamo molto entusiasti e non vediamo l’ora di vederlo all’opera”.  

Nasa, una donna per il primo sbarco su Marte

Jim Bridenstine, amministratore capo della Nasa, ha rivelato al programma radio Science Friday che molto probabilmente saranno delle donne i prossimi esseri umani che sbarcheranno sulla Luna e anche quelli che metteranno piede per la prima volta su Marte.
In occasione della conferenza al Kennedy Space Center di Cape Canaveral, Bridenstine ha svelato l’intenzione della Nasa di puntate su “un’ampia e diversa gamma di talenti: non vediamo l’ora di mandare la prima donna sulla Luna”.
La prima missione completamente femminile è prevista per il 29 marzo 2019, quando un team costituito da sole astronaute passeggerà per la prima volta fuori dalla Stazione Spaziale Internazionale.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"