Marte, la sonda Tianwen-1 si trova a 12 milioni di km dal pianeta

Scienze

Dopo 144 giorni dal decollo, il veicolo spaziale è lontano 100 milioni di chilometri dalla Terra. A renderlo noto è l’agenzia spaziale cinese Cnsa (China National Space Administration)

A 144 giorni di distanza dal suo decollo, avvenuto il 23 luglio dalla base di Wenchang, la sonda cinese Tianwen-1 si trova ora a 100 milioni di chilometri dalla Terra e a 12 milioni di chilometri da Marte, la sua destinazione. A renderlo noto è l’agenzia spaziale cinese Cnsa (China National Space Administration). Alle 21:00 di ieri (ora di Pechino), la sonda aveva percorso più di 360 milioni di chilometri. Si prevede che quando Tianwen-1 entrerà in contatto con il pianeta rosso di troverà probabilmente a circa 190 milioni di chilometri dalla Terra. 

La missione di Tianwen-1

approfondimento

Elon Musk: “Vendo tutto per costruire città sul pianeta Marte"

Da quando è stata lanciata, la sonda ha scattato foto sia della Terra che della Luna e anche alcuni “selfie”. Il veicolo, inoltre, ha eseguito tre correzioni orbitali, una manovra nello spazio profondo e diversi controlli automatici su più carichi utili. Tianwen-1 compirà diverse altre correzioni orbitali e probabilmente a metà febbraio del prossimo anno comincerà a rallentare per entrare nell’orbita marziana. Una volta qui, la sonda libererà un rover che, grazie ai 13 strumenti di cui è dotato, potrà studiare la superficie del pianeta e la sua struttura interna. Nello specifico, raccoglierà informazioni sulla presenza di eventuali tracce di acqua e di altre forme di vita. Non è dunque un caso che il nome della sonda significhi “Ricerca della verità celeste”. Oltre a Tianwen-1, anche altre due sonde sono in viaggio per raggiungere Marte: si tratta di Al-Amal (nota anche come “Speranza” o “Hope”), inviata dagli Emirati Arabi Uniti, e Perseverance, lanciata dalla Nasa dal Kennedy Space Center di Cape Canaveral.

 

Il precedente tentativo della Cina di raggiungere Marte

In passato, la Cina aveva già provato a inviare un veicolo spaziale verso il pianeta rosso. Nel 2011, la sonda Yinghuo 1 era andata perduta a causa del fallimento della missione russa Phobos-Grunt che non riuscì a immettersi nella posizione corretta nell’orbita terrestre e che rientrò nel Pacifico nel gennaio 2012.

Scienze: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24