Asteroide Bennu, rilevata l’emissione di misteriose particelle. VIDEO

Scienze
L'asteroide Bennu (NASA/Goddard/University of Arizona/Lockheed Martin)

Osiris-Rex, sonda della Nasa, è riuscita ad inviare sulla Terra immagini che dimostrano le dinamiche relative ai getti di particelle emessi dall'asteroide. Le cause non sono chiare, ma ciò dimostra come sia del tutto attivo 

Circa un anno fa, era il 3 dicembre 2018, la missione della Nasa Osiris-Rex era entrata ufficialmente in orbita intorno a Bennu, un asteroide primitivo, ossia carbonaceo, con un diametro medio di circa 490 metri e un periodo di rotazione di sole 4,29 ore. Così come spiega un articolo dell’Inaf, l’Istituto Nazionale di Astrofisica, gli asteroidi di questa tipologia sono ritenuti le sorgenti di meteoriti molto ricchi di materiale organico (tra cui gli amminoacidi) particolarmente indispensabili per lo sviluppo della vita. Anche per questo motivo la Nasa ha deciso di inviare una sonda per analizzare nei dettagli i comportamenti di Bennu.

Le immagini inviate dalla sonda

Nell’analisi dei dati inviati dalla sonda, gli astronomi sono riusciti a risalire nel tempo ad alcune immagini, che mostrano un dettaglio dell’asteroide Bennu circondato da una serie di puntini luminosi. Gli scatti, catturati dalle telecamere di navigazione del veicolo spaziale Osiris-Rex e scattate lo scorso 6 gennaio, appena una settimana dopo che la stessa sonda era entrato nella sua prima orbita attorno a Bennu sembravano mostrare, ad una prima vista, che quei puntini fossero stelle dietro l'asteroide. In realtà gli astronomi hanno capito che l'asteroide stava espellendo materiale dalla sua superficie. Dopo aver concluso che queste particelle non hanno compromesso la sicurezza del veicolo spaziale, la missione ha iniziato osservazioni dedicate al fine di documentare pienamente l'attività di Bennu. "Tra le molte sorprese di Bennu, le espulsioni di particelle hanno suscitato la nostra curiosità e abbiamo trascorso gli ultimi mesi a indagare su questo mistero", ha dichiarato Dante Lauretta, esperto del team di Osiris-Rex che lavora presso l'Università dell'Arizona. "Si tratta di una grande opportunità per espandere la nostra conoscenza di come si comportino gli asteroidi”, ha poi aggiunto.

Mistero sui motivi dell’emissione

Studiando a fondo le immagini raccolte, i ricercatori hanno tratto le loro conclusioni pubblicando di recente un articolo sulla rivista “Science”. In particolare gli esperti hanno individuato una nuvola di particelle intorno all'asteroide, identificando tre principali eventi di espulsione all'inizio del 2019, durante i quali alcune particelle sono rimaste nell'orbita di Bennu per giorni prima di ricadere sulla superficie, mentre altre sono state scagliate nello spazio. La causa resta ancora misteriosa, tuttavia gli studiosi hanno ipotizzato che il fenomeno potrebbe essere stato generato dall'impatto di piccoli meteoriti, dalla frattura della superficie dovuta ad uno stress termico oppure ancora dal rilascio di vapore acqueo. Gli esperti della Nasa hanno ricostruito tale attività in un video pubblicato su YouTube.

Scienze: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24