AstroLuca immortalato sul braccio robotico durante la passeggiata spaziale. FOTO

Scienze
Luca Parmitano agganciato al braccio robotico dell'Iss (@astro_Luca/Twitter)

Parmitano ha pubblicato su Twitter lo scatto realizzato dal collega Oleg Skripochka che ritrae l’italiano agganciato al Canadarm 2 mentre, a propria volta, fotografa il Mini-Research Module 2 della Stazione Spaziale Internazionale 

Una foto nella foto: è questa l’ennesima testimonianza della passeggiata spaziale svolta da Luca Parmitano lo scorso 15 novembre. Dopo la suggestiva immagine della Stazione Spaziale Internazionale riflessa nel proprio visore, AstroLuca ha pubblicato su Twitter un altro ricordo dell’attività extraveicolare, la sua prima nella missione Beyond. Questa volta si tratta di un doppio scatto: mentre l’astronauta, agganciato al braccio robotico Canadarm2, immortalava il Mini-Research Module 2, il collega di Rosmcosmos Oleg Skripochka scattava una foto di Parmitano attraverso la finestra dello stesso modulo.

Una foto nella foto: AstroLuca sul braccio robotico

La prima passeggiata spaziale di Luca Parmitano da comandante della Stazione Spaziale Internazionale si è conclusa persino in anticipo rispetto al previsto: in poco più di cinque ore, AstroLuca e il collega della Nasa Andrew Morgan hanno completato con successo la sostituzione di un elemento dell’Ams-02 (Alpha Magnetic Spectrometer), il cacciatore di materia presente sull’Iss. Nei giorni successivi all’attività extraveicolare, l’astronauta di Paternò ha pubblicato su Twitter diverse immagini spettacolari raccolte durante la propria esperienza, come quella del modulo Colombo. L’ultima testimonianza di Parmitano è in realtà una doppia fotografia, che ha richiesto l’aiuto del collega russo Oleg Skripochka, come spiegato dall’italiano nel tweet contenente gli scatti: “Dal Canadarm2 ho scattato una foto del modulo MRM2. In quell’esatto istante, Oleg scattava una foto dall’oblò dello stesso modulo…”.

Parmitano, un ruolo chiave nella riparazione dell’Ams

Poche ore prima dell’inizio dell’attività extraveicolare dello scorso 15 novembre, il capo del Gruppo di esplorazione dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa) Bernardo Patti ha annunciato che Luca Parmitano coordinerà tutte le missioni necessarie a riparare il cacciatore di antimateria Ams-02, che dal 2011 si trova all’esterno dell’Iss. Si tratta di un incarico particolarmente delicato, visto che questa serie di passeggiate spaziali, che saranno comprese tra le 3 e le 5 a seconda delle necessità, è stata definita da Patti “la più difficoltosa dopo quella su Hubble”. 

Scienze: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24