Iss, le immagini mozzafiato di Christina Koch nello spazio. FOTO

Scienze
Lo scatto ottenuto da oltre 400 foto di Christina Koch (hearthobservatory.nasa.gov)

Durante la Prima "passeggiata spaziale" tutta al femminile, coadiuvata dalla collega Jessica Meir, l’astronauta americana ha scattato oltre 400 foto mentre viaggiava dalla Namibia verso il Mar Rosso 

Uno scatto spettacolare, frutto di una elaborata composizione che ha messo insieme oltre 400 foto scattate da Christina Koch, mentre la Stazione Spaziale Internazionale viaggiava dalla Namibia verso il Mar Rosso. E’ quella che la Nasa ha pubblicato sul sito dell’Earth Observatory, dopo che l’astronauta americana e la collega Jessica Meir sono state protagoniste della prima, storica, passeggiata tutta al femminile della storia. "Siete delle donne molto coraggiose, molto intelligenti, siamo molto fieri di voi, state facendo la storia" aveva detto il presidente americano Donald Trump, collegandosi con le astronaute della Iss dalla Casa Bianca.

Un time lapse di 11 minuti

L’immagine, ottenuta dopo la composizione delle foto scattate in modalità time lapse nell'arco di circa 11 minuti, include una serie di luci naturali e artificiali che l’astronauta ha potuto vedere durante l'orbita del veicolo spaziale di notte. Sul terreno, spiegano gli esperti, si possono scorgere elementi fissi come le città che appaiono come strisce punteggiate di colore giallo-bianco pallido. Molte delle linee tratteggiate più sottili con tonalità arancione sono invece roghi che bruciano in tutta l'Angola e nella Repubblica Democratica del Congo. Guardando più a nord, lampi luminosi bianchi, frutto di alcune tempeste di pioggia, sono stati catturati in molti dei frame ottenuti dal lavoro della Koch. Sopra l'orizzonte, invece, c'è una debole traccia giallo-verde, situata nell’area dell'atmosfera superiore, nota come ‘airglow’.  

Le sorprendenti tracce delle stelle

Ma, come spiegano ancora gli astronomi, le caratteristiche forse più sorprendenti di questa immagine sono le tracce di stelle che circondano lo sfondo, partendo da un punto nell'angolo in alto a sinistra dello scatto. "Questo punto è essenzialmente perpendicolare al piano orbitale della Iss, visto direttamente dal lato sinistro del veicolo in base, anche in base alle sagome dei veicoli spaziali", ha affermato Matthew Osvog ingegnere delle operazioni di volo della Nasa presso il Johnson Space Center. Ciò significa che le stelle vicine a questo vettore perpendicolare (vicino alla parte superiore sinistra dello scatto) appaiono stazionarie durante la breve durata della sequenza in time-lapse, mentre le stelle con distanza angolare crescente (più lontano dal vettore) tracciano grandi cerchi mentre l'Iss ruota nello spazio e mentre orbita attorno alla Terra. Le scie delle stelle, alla fine, diventano abbastanza grandi da immergersi dietro la calotta terrestre, mentre alcuni satelliti passano davanti al percorso delle stelle, viaggiando lungo orbite diverse.

Scienze: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24