NASA, svelato il logo della stazione spaziale lunare

Scienze

È stato presentato ufficialmente il 17 settembre ai dipendenti del Johnson Space Center della Nasa, il centro di controllo per tutti i voli spaziali con equipaggio umano. Simboleggia gli sforzi compiuti dall’agenzia spaziale per tornare sulla Luna e raggiungere Marte 

Il progetto Lunar Orbital Platform-Gateway ha ora un logo: è stato svelato ufficialmente il 17 settembre ai dipendenti del Johnson Space Center della Nasa, il centro di controllo per tutti i voli spaziali con equipaggio umano. Nelle intenzioni dell’agenzia spaziale statunitense la nuova stazione spaziale orbiterà attorno alla Luna e sarà una parte fondamentale della missione Artemis, finalizzata a riportare l’uomo, nonché la prima donna, sul satellite naturale della Terra entro il 2024. Una volta raggiunto questo traguardo, la Nasa si concentrerà su un nuovo obiettivo: portare per la prima volta l’umanità su Marte. Nei prossimi anni, il Lunar Gateway dovrebbe diventare un punto di appoggio non solo per le missioni sulla Luna, ma anche per quelle destinate a raggiungere il Pianeta Rosso o punti ancora più remoti dello spazio. 

Il significato del logo

Deepthi Cauligi, communication strategist del Johnson Space Center, spiega che il logo, simile a quello della missione Artemis, rappresenta gli sforzi della Nasa per ritornare sulla Luna e raggiungere per la prima volta Marte. Il percorso rosso all’interno dell’arco indica proprio la distanza tra i due corpi celesti, mentre le sei stelle bianche sullo sfondo simboleggiano le missioni Apollo, che portarono l’uomo sul satellite naturale della Terra dal 1969 al 1972. La pallina rossa, invece, rappresenta Marte. Tutte le lettere della parola ‘Gateway’ sono bianche, eccezion fatta per la ‘A’: il fatto che sia rossa simboleggia l’importanza della futura stazione spaziale all’interno del programma Artemis.

Il primo volo della capsula Orion

Oltre alla stazione spaziale Lunar Orbital Platform-Gateway, anche la capsula Orion svolgerà un ruolo fondamentale nella missione Artemis. Sarà utilizzata, infatti, per riportare l’uomo sulla superficie della Luna. Lo scorso luglio, la Nasa ha annunciato che la navicella spaziale è pronta al decollo. Il suo primo viaggio verso l’orbita lunare è previsto intorno a giugno 2020, ma la data potrebbe essere soggetta a variazioni. 

Scienze: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24