Milano, al Museo della Scienza e della Tecnologia le spettacolari creature di Theo Jansen

Scienze
Le opere di Theo Jansen (Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci)

Da mercoledì 20 febbraio a domenica 19 maggio, il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia ospita la mostra Dream Beasts, dove i visitatori possono ammirare le enormi installazioni cinetiche Strandbeest

Quando la scienza, l’innovazione e la creatività cooperano tra loro il risultato può essere sorprendente. È questo il caso delle opere dell’artista olandese Theo Jansen, definito dalla critica internazionale ‘un moderno Leonardo da Vinci’, esposte per la prima volta in Italia, a Milano, presso il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia.
Da mercoledì 20 febbraio a domenica 19 maggio, il museo milanese ospita la mostra Dream Beasts, dove i visitatori possono ammirare e lasciarsi sorprendere dalle opere del noto artista, le enormi installazioni cinetiche Strandbeest (“animali da spiaggia”). Si tratta di sculture tanto mastodontiche quanto leggiadre, simili per aspetto a degli animali, in grado di muoversi seguendo il soffio del vento.

La mostra Dream Beasts a Milano

La mostra Dream Beasts, sponsorizzata Audemars Piguet e sostenuta dalla Fondazione IBSA e KLM, dall’Ambasciata e Consolato generale dei Paesi Bassi e da Mondriaan Fund, è allestita presso il padiglione Aeronavale del Museo. Le protagoniste dell’esposizione sono le opere di Theo Jansen che rientrano nel progetto Strandbeest, intrapreso dall’artista nel 1990 dopo aver portato a termini gli studi in Fisica applicata presso la Delft University of Technology.
I visitatori possono passeggiare nel Museo lasciandosi travolgere e affascinare dal movimento naturale delle opere di Jansen, realizzate con materiali industriali, quali tubi flessibili in plastica e fili di nylon.
Tutti i weekend dei mesi di marzo, aprile e maggio 2019, sono in programma appuntamenti imperdibili per le famiglie: Re-Animation e visite guidate con gli animatori scientifici del Museo, anche per i più piccoli (dai 5 anni), e divertenti attività nel temporary lab.
L’ingresso alla mostra è incluso nel biglietto del museo.

Le opere guidate dalla forza del vento

Le opere sono frutto di elaborati algoritmi e sono guidate dalla sola forza del vento, il vero e proprio ‘motore’ delle spettacolari creature dell’artista olandese.
La mostra mira a rendere partecipi i visitatori riguardo le innumerevoli potenzialità della natura, mostrando loro delle opere in cui l’innovazione ‘viaggia’ di pari passo con la sostenibilità.
Le opere del noto artista olandese sono state esposte precedentemente da diversi dei più importanti musei internazionali, quali l’Exploratorium di San Francisco, la Cité des Sciences e il Palais de Tokyo di Parigi, l’Art & Science Museum di Singapore e dalla prestigiosa fiera d’arte contemporanea Art Basel Miami, presentata da Audemars Piguet.  

Scienze: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.