Curiosity, scuola guida a distanza su Marte con il rover della Nasa

Scienze
Marte (Ansa)

Ogni mattina si ‘sveglia’ all’alba e aspetta le istruzioni utili per proseguire l’esplorazione. Raggiunge poi la posizione indicatagli e cattura sorprendenti immagini del pianeta rosso 

Ogni giorno i ricercatori della Nasa, che seguono dalla Terra le missioni del rover Curiosity, guidano il robot tra i sentieri di Marte alla ricerca di forme di vita. Per loro è un po’ come prendere parte a una lezione di scuola guida a distanza sul pianeta.
Il robot, in missione su Marte dal 6 agosto 2012, ogni mattina si ‘sveglia’ all’alba e aspetta le istruzioni utili per proseguire l’esplorazione.
Un appuntamento giornaliero che prevede l’invio di una sequenza di comandi, che giungono a destinazione in 15 minuti. A gestire la spedizione sono gli esperti del Jet Propulsion Laboratory (Jpl) della Nasa che ogni mattina, alle ore 9,15, inviano le informazioni al rover e attendono la sua ricezione.

Le difficoltà della missione di Curiosity

La maggiore difficoltà per gli esperti della Nasa che gestiscono la missione è l’impossibilità di comunicare in tempo reale con Curiosity. Motivo per il quale l’insorgenza di eventuali imprevisti richiede tempi particolarmente prolissi per la loro risoluzione. Un semplice guasto al trapano, per esempio, è risolvibile in alcuni mesi.
L’ultimo imprevisto risale a settembre 2018, quando Curiosity è stato costretto a interrompere momentaneamente la sua missione a causa di un problema tecnico che ha compromesso la trasmissione delle informazioni registrate nella sua memoria.

La giornata di Curiosity

Dal 2012 il rover della Nasa ha percorso all’incirca 20 chilometri. Ogni giorno il robot, dopo aver ricevuto e appreso le indicazioni inviate dal Jet Propulsion Laboratory, raggiunge la posizione indicatagli e cattura sorprendenti immagini dall’ambiente che lo circonda. Curiosity, inoltre, raccoglie dal suolo del pianeta rosso dei campioni di terreno e li analizza servendosi dal mini laboratorio scientifico di cui è dotato.
La sua missione giornaliera finisce all’incirca verso le ore 17,00 quando il rover invia i dati raccolti a uno dei satelliti della Nasa che attorniano Marte.
Le informazioni, una volta giunte sulla Terra, vengono analizzate dettagliatamente presso il Goddard Space Flight Center. 

Scienze: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24