Covid, Rezza: "Finalmente Rt sotto 1, ma serve prudenza"

Salute e Benessere
©Ansa

Lo ha dichiarato il direttore della Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, a commento dei dati settimanali relativi al consueto monitoraggio Covid-19. "Il tasso di occupazione dei posti in area medica e nelle intensive è rispettivamente al 15, 2 e al 3,6%, e soprattutto per quanto riguarda le terapie intensive ben al di sotto della soglia critica", ha aggiunto

ascolta articolo

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato

 

"Anche questa settimana continua a scendere il tasso di incidenza di casi di Covid-19 nel nostro Paese e l'incidenza si fissa intorno a 533 casi per 100.000 abitanti, anche l'Rt mostra una tendenza alla discesa, siamo finalmente sotto uno per la precisione al 0,90". Lo ha dichiarato il direttore della Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, a commento dei dati relativi al monitoraggio settimanale sulla diffusione del Covid-19 in Italia. (COVID: LE ULTIME NOTIZIE IN DIRETTA - VACCINO COVID: DATI E GRAFICI SULLE SOMMINISTRAZIONI IN ITALIA, REGIONE PER REGIONE)

Rezza: "Occupazione intensive ben al di sotto soglia critica"

vedi anche

Tutti i video sulla pandemia di Covid-19

Quanto alla situazione negli ospedali, Rezza ha sottolineato che "il tasso di occupazione dei posti in area medica e nelle intensive è rispettivamente al 15, 2 e al 3,6%, e soprattutto per quanto riguarda le terapie intensive ben al di sotto della soglia critica, anche in questo caso c'è la tendenza alla decongestione". "Nonostante la diminuita velocità di circolazione virale è sempre bene adottare comportamenti volti alla massima prudenza specialmente quando ci sono grandi aggregazioni di persone", ha aggiunto, per poi ricordare soprattutto agli over60 "che sono particolarmente fragili di effettuare la quarta dose di vaccino".

 

Salute e benessere: Più letti