La depressione post-partum può colpire entrambi i genitori contemporaneamente. Lo studio

Salute e Benessere
©Ansa

Lo ha rilevato una ricerca dello University College London, pubblicata su Jama Network Open, che ha analizzato i risultati di 23 studi sull'incidenza del "baby blues"

 

ascolta articolo

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato

 

La depressione postnatale può colpire entrambi i genitori contemporaneamente. È quanto emerso da una nuova ricerca dello University College London, pubblicata su Jama Network Open, che ha analizzato i risultati di 23 studi sull'incidenza del "baby blues", una condizione che colpisce spesso entro un anno dalla nascita del bambino.
Nello specifico, dallo studio è emerso che circa una madre e un padre su 30 soffre del "baby blues".

Lo studio sui risultati di 23 ricerche

approfondimento

Depressione post-partum, allattare al seno potrebbe ridurne il rischio

Per compiere lo studio, il team di ricerca, guidato da Kara Smythe, ha analizzato 23 ricerche, condotte in 15 Paesi tra il 1990 e il 2021, inclusi Regno Unito e Stati Uniti, con dati su 29.286 coppie che hanno avuto una gravidanza riuscita. In ogni studio è stato esaminato il tasso di ansia o depressione sia nelle madri sia nei padri utilizzando sondaggi e cartelle cliniche.

I risultati

Comparando i risultati, è emerso che il rischio che entrambi i genitori soffrano di depressione contemporaneamente sembra aumentare dopo la nascita del bambino. Nello specifico, i risultati indicano che l'1,72% delle coppie coinvolte nello studio ha sofferto di depressione durante la gravidanza. Percentuale cresciuta a 2,37% nelle 12 settimane successive alla nascita del bambino, e a 3,18% dai tre ai 12 mesi dopo il parto. Esaminando il rischio che i genitori soffrissero di questi problemi contemporaneamente e in momenti diversi, è emerso che l'11% delle neomamme hanno sperimentato la depressione durante la gravidanza e il 13% dopo la nascita del bambino; mentre per i padri queste percentuali si sono attestate rispettivamente al 9,76% e 8,75%. "I disturbi dell'umore in un genitore possono avere un impatto sull'altro genitore e ci sono prove che la depressione paterna possa portare a un aumento dei sintomi di depressione nelle madri durante la gravidanza e nei primi sei mesi dopo il parto", ha sottolineato Kara Smythe.

 

Salute e benessere: Più letti