Vietnam, allarme epidemia di febbre dengue: casi in aumento

Salute e Benessere

Il ministero della Salute vietnamita si è dichiarato preoccupato della maggiore velocità di crescita dei casi e del maggior numero totale rispetto agli anni precedenti

ascolta articolo

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato

 

Sale l'allarme in Vietnam per il continuo aumento di casi di febbre dengue, soprattutto nelle regioni meridionali e centrali del Paese. Come riporta Vietnam News, seppur questa sia la stagione normalmente di punta della dengue, una malattia infettiva trasmessa dalle zanzare, tipica delle zone tropicali, il ministero della Salute vietnamita si è dichiarato preoccupato della maggiore velocità di crescita dei casi e del maggior numero totale rispetto agli anni precedenti.

Ministero Salute: "Numero casi continuerà ad aumentare"

approfondimento

Singapore, epidemia di dengue: è colpa del cambiamento climatico

Il ministero della Salute del Paese prevede che "il numero di casi di febbre dengue continuerà ad aumentare nel prossimo futuro e che la malattia    potrebbe esplodere su larga scala se non verranno messe in atto misure drastiche". Per questo, al fine di prevenire e controllare la malattia, ha invitato tutti gli enti preposti ad una maggiore e più efficace sorveglianza sanitaria.

Oltre 60mila casi in Vietnam da inizio anno

Dall'inizio dell'anno, in Vietnam sono stati segnalati oltre 60mila casi di febbre dengue, con un aumento del 97% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Nell'ultima settimana sono stati registrati circa 8mila casi in più rispetto alla precedente. In particolare a Ho Chi Minh City, nel sud del Paese, sono stati segnalati finora nove decessi e 16.057 casi di dengue, con un aumento di 7.388 casi, pari al 117,3% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Un altro focolaio si sta verificando nella provincia di Quảng Bình, nel Vietnam centrale, dove sono stati segnalati 147 casi di febbre dengue, senza nessun decesso.

Salute e benessere: Più letti