Stampato in 3D il cioccolatino “perfetto”, è a forma di spirale

Salute e Benessere
YouTube - Caren Huygelen, www.huygelen.nl

Protagonisti del curioso esperimento sono stati alcuni ricercatori, coordinati dagli studiosi dell’Università di Amsterdam, che hanno deciso di proporre la particolare forma a spirale per aumentare il piacere dato dalla croccantezza del cioccolato

ascolta articolo

Esiste il cioccolatino perfetto? Secondo un team di ricercatori, coordinato dagli studiosi dell’Università di Amsterdam, la risposta è sì ed è stato stampato in 3D con una forma a spirale. Sarebbe proprio questa conformazione la migliore in assoluto per rendere il più gradevole possibile l'esperienza dell'assaggio, in particolare grazie ad un’aumentata croccantezza. Si tratta della prima volta in assoluto che la tecnica utilizzata viene adattata ad un materiale commestibile, come il cioccolato.

L’utilizzo della stampante 3D

approfondimento

Giornata mondiale del cioccolato: le proprietà del “cibo degli dei”

I ricercatori hanno raccontato la loro esperienza in uno studio, i cui esiti sono stati pubblicati sulla rivista “Soft Matter”, che adesso, potrà far nuova luce su metodiche innovative per progettare cibi piacevoli da mangiare e che sappiano ottimizzare anche l'interazione tra l’uomo e la materia. Tra gli obiettivi che gli studiosi hanno voluto raggiungere, quello di riuscire a controllare alla perfezione il loro particolare ed inconsueto materiale di costruzione. Il cioccolato, infatti, non è una sostanza facile con cui lavorare, al momento che una semplice variazione di temperatura durante la lavorazione può trasformare il cioccolato morbido in un cioccolato temperato molto più fragile, o viceversa. Per questo i ricercatori, guidati da André Souto, hanno deciso di lavorare il cioccolato prima con un attento ciclo di riscaldamenti e raffreddamenti, per poi inserirlo in una stampante 3D.

Dalla forma a S a quella a spirale

La prima forma emersa, sia meccanicamente sia grazie all'assaggio di alcuni volontari, era stata quella di una S con molte curve, ma l'obiettivo era quello di comprendere come si sarebbe rotto il materiale nella bocca e la sensazione che ne sarebbe scaturita. Quindi, una volta dimostrato che l'esperienza gustativa poteva essere migliorata ed articolata in laboratorio, gli esperti hanno compreso come la forma a spirale potesse presentare le proprietà più interessanti, considerando parametri quali la sensazione prodotta una volta appoggiato il cioccolato sotto i denti o come il suono prodotto durante l'assaggio.

Salute e benessere: Più letti