Farmaci, Efpia: 429 giorni tra via libera e paziente. Aifa: "Tempi soddisfacenti"

Salute e Benessere
©Ansa

Queste tempistiche, che "vedono l'Italia tra i primi Paesi in Europa" sono "da ritenersi soddisfacenti, a fronte di un elevato numero di farmaci totalmente rimborsati dal Servizio sanitario nazionale". Così l'Agenzia italiana del Farmaco ha commentato la classifica "Patient Wait", elaborata dalla Federazione europea delle industrie farmaceutiche

ascolta articolo

In Italia, dall'autorizzazione di un nuovo farmaco alla disponibilità per i pazienti trascorrono in media 429 giorni. Un dato migliore della media europea (511 giorni), ma lontano dal primato detenuto dalla Germania, che guida la classifica europea con 133 giorni. Queste tempistiche, che "vedono l'Italia tra i primi Paesi in Europa" sono "da ritenersi soddisfacenti, a fronte di un elevato numero di farmaci totalmente rimborsati dal Servizio sanitario nazionale". Così l'Agenzia italiana del Farmaco (Aifa) ha commentato la classifica "Patient Wait", elaborata dalla Federazione europea delle industrie farmaceutiche (Efpia).

L'analisi dell'Aifa

approfondimento

Farmaci in arrivo nel 2022, Aifa: 1 su 4 è antitumorale

Classifica che, come detto, vede la Germania al primo gradino del podio tra i Paesi europei con i tempi più stretti tra l'autorizzazione di un nuovo farmaco e la possibilità, da parte dei pazienti, di poterlo utilizzare. Mentre la procedura più lunga (899 giorni) è in Romania, ma molti Paesi, a differenza dell'Italia, non prevedono il rimborso dei costi dei farmaci.
Contestualmente, l'Aifa ha condotto un'analisi sulle tempistiche di autorizzazione delle procedure di prezzi e rimborso nel periodo 2018-2021. Dallo studio è emerso che il tempo intercorso tra il parere del Comitato (Chmp) dell'Agenzia europea dei medicinali (Ema) e la decisione della Commissione Europea è stato di circa 2 mesi per i farmaci non generici e tra i 2-3 mesi per i generici. Mentre, tra la data della decisione della Commissione Europea e la richiesta di prezzo e rimborso da parte dell'azienda farmaceutica sono trascorsi in media dai 10 ai 12 mesi per i farmaci non generici e dai 7 mesi e ai 12 mesi per i generici.

Altri dati

Il tempo di verifica amministrativa è stato, invece, di circa 8 giorni. "La durata del procedimento in Aifa - inclusi i tempi di valutazione delle commissioni Aifa - tra il 2018 e il 2020 è passata in media da 9 a 8 mesi per i non generici e intorno ai 3 mesi per i generici", precisa l'Agenzia italiana del farmaco. L'indagine rileva, infine che dalla conclusione del procedimento fino alla trasmissione in Gazzetta Ufficiale, "si è osservata in diminuzione nel tempo passando da poco più di 2 mesi nel 2018 a 2 mesi nel 2020, sia per i farmaci generici sia per i farmaci non generici".

Salute e benessere: Più letti