Covid, Fauci: “Alla fine la variante Omicron troverà tutti”

Salute e Benessere
©Ansa

Lo ha detto il superesperto americano in malattie infettive e consigliere del presidente Joe Biden per il Covid. “Omicron, con il suo grado di trasmissibilità senza precedenti, alla fine troverà tutti. I vaccinati e chi ha la terza dose saranno esposti” alla nuova variante del coronavirus e molti di loro “saranno probabilmente infettati”. Ma, altrettanto probabilmente, “non finiranno in ospedale e non moriranno”. A correre il rischio più alto, ha spiegato, saranno i non vaccinati

Omicron, con il suo grado di trasmissibilità senza precedenti, alla fine troverà tutti. I vaccinati e chi ha la terza dose saranno esposti” alla nuova variante del coronavirus e molti di loro “saranno probabilmente infettati”. Ma, altrettanto probabilmente, “non finiranno in ospedale e non moriranno”. E’ questo lo scenario descritto da Anthony Fauci, immunologo e superesperto in malattie infettive, oltre che consigliere del presidente americano Joe Biden per il Covid. Secondo Fauci, poi, saranno i non vaccinati a pagare invece un prezzo maggiore. Mentre gli Stati Uniti potrebbero essere sulla soglia di un periodo di transizione dopo il quale potrebbe diventare possibile vivere con il virus.

La possibilità che il virus diventi “quasi normale”

approfondimento

Covid, il punto sulle varianti: quali sono e cosa sappiamo

Prima o poi tutti, ha spiegato Fauci in sostanza, finiranno per contagiarsi con la variante Omicron, ma la possibilità è che ci si debba convivere. Con il Sars-Cov-2 che potrebbe diventare un virus “quasi normale” Come spiegato dall’immunologo, infatti, la mutazione del virus scoperta di recente in Sudafrica è caratterizzata da un livello molto alto di trasmissibilità e per questo, alla fine, “troverà” proprio tutti o quasi. A far la differenza, ha ribadito Fauci, il vaccino, con vaccinati e chi ha preso la terza dose che potrebbero non subire gravi conseguenze, proprio grazie all'efficacia di quest’ultimo. Mentre più a rischio potranno essere coloro che non si saranno vaccinati.

Le vaccinazioni negli Stati Uniti

Attualmente, proprio considerando gli Stati Uniti, sono 65 milioni le persone che non si sono volutamente, vaccinare o non hanno potuto farlo. Il 62% della popolazione, invece, ha ricevuto le due dosi, mentre solo il 25% ha scelto per l’inoculazione della cosiddetta dose “booster”.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24