Covid, Pregliasco: "Lockdown per non vaccinati opzione possibile e interessante"

Salute e Benessere
©IPA/Fotogramma

Il virologo Fabrizio Pregliasco, docente della Statale di Milano, sostiene che il cosiddetto "modello Austria", con restrizioni riservate ai non vaccinati, sia una "soluzione possibile perché il rischio di infezione nei contatti tra non vaccinati o tra vaccinati e non vaccinati è superiore"

 

Secondo il virologo Fabrizio Pregliasco, docente della Statale di Milano, il lockdown solo per i non vaccinati contro Covid-19, in caso di un'impennata di casi e terapie intensive in sofferenza, è "un'opzione possibile e interessante, che abbassa il livello di rischio nei contatti interumani".
Come riporta Adnkronos, Pregliasco sostiene, infatti, che il cosiddetto "modello Austria", con restrizioni riservate ai non vaccinati, sia una "soluzione possibile perché il rischio di infezione nei contatti tra non vaccinati o tra vaccinati e non vaccinati è superiore". (COVID: LE ULTIME NOTIZIE IN DIRETTA - VACCINO COVID: DATI E GRAFICI SULLE SOMMINISTRAZIONI IN ITALIA, REGIONE PER REGIONE)

Pregliasco sul cosiddetto "modello Austria"

approfondimento

Covid in Italia e nel mondo: le notizie del 3 novembre

"Non essendoci un manuale di gestione bisogna fare riferimento ad esempi e soluzioni varie", ha dichiarato il virologo, per poi ribadire che "ogni contatto interumano è a rischio, ma il contatto con soggetti non vaccinati fa sicuramente salire la probabilità di aumentare la diffusione del contagio". E del resto se un provvedimento del genere dovesse essere adottato, "tutelerebbe anche gli stessi non vaccinati, più vulnerabili a un'infezione grave in caso di alta circolazione virale", ha concluso Pregliasco.  

Costa: "Pronti a considerare obbligo vaccinale per categorie"

La presa di posizione di Pregliasco sul cosiddetto "modello Austria", arriva nel giorno in cui il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, ha paventato la possibilità di estendere l'obbligo vaccinale per alcune categorie di lavoratori.
"L'obbligo vaccinale per alcune categorie non è assolutamente un tabù e siamo pronti a prenderlo in considerazione", ha dichiarato Costa, in un intervento a "Radio Cusano Italia TV". "Ora affrontiamo queste settimane, vediamo quali saranno i dati delle vaccinazioni, dopo di che ci auguriamo che vi sia un senso di responsabilità che prevalga", ha aggiunto. E sulla possibile reintroduzione dell'obbligo di mascherina all'aperto "ad oggi questa non è un'ipotesi sul tavolo del Ministero. Confido che questo possa essere un Natale diverso da quello dello scorso anno. Molte scelte dipenderanno da quanti non vaccinati decideranno di vaccinarsi", ha concluso.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24