Covid, Pfizer-BioNTech: "Vaccino sicuro per bambini tra 5 e 11 anni"

Salute e Benessere
©Ansa

Lo hanno annunciato le due aziende in una nota, presentando i primi risultati emersi da uno studio clinico condotto su bambini di età inferiore ai 12 anni. Ai bimbi tra 5 e 11 anni sono state somministrate due dosi da 10 microgrammi anziché 30

 

Il vaccino contro il Covid-19 sviluppato congiuntamente da Pfizer e BioNTech è "sicuro, ben tollerato" e ha prodotto una risposta immunitaria "robusta" nei bambini di età compresa tra i 5 e gli 11 anni. Lo hanno annunciato le due aziende in una nota, presentando i primi risultati emersi da uno studio clinico condotto su bambini di età inferiore ai 12 anni.
Pfizer-BioNTech hanno inoltre reso noto che presenteranno "il prima possibile" i loro dati alle autorità regolatorie nell'Unione Europea, negli Stati Uniti e in tutto il mondo. (LE ULTIME NOTIZIE IN DIRETTA - VACCINO COVID: DATI E GRAFICI SULLE SOMMINISTRAZIONI IN ITALIA, REGIONE PER REGIONE)

Vaccino: dosaggio inferiore per bambini tra 5 e 11 anni

approfondimento

Coronavirus in Italia e nel mondo: ultime news del 20 settembre 2021

Come spiegato dalle due aziende nella nota, rispetto ai ragazzi sopra ai 12 anni e agli adulti, ai bambini tra i 5 e gli 11 anni basterebbe un terzo della dose: 10 microgrammi anziché 30. Restano però necessarie due iniezioni a 21 giorni di distanza. "La dose di 10 microgrammi è stata accuratamente selezionata come dose indicata per la sicurezza, la tollerabilità e l'immunogenicità nei bambini di età compresa tra 5 e 11 anni", hanno precisato Pfizer e BioNTech.
“Negli ultimi nove mesi, centinaia di milioni di persone di età pari o superiore a 12 anni provenienti da tutto il mondo hanno ricevuto il nostro vaccino contro il Covid-19. Siamo ansiosi di estendere la protezione offerta dal vaccino a questa popolazione più giovane", ha commentato il Ceo di Pfizer, Albert Bourla, osservando che "da luglio, i casi pediatrici di COVID-19 sono aumentati di circa il 240% negli Stati Uniti".
Ugur Sahin, Ceo e co-fondatore di BioNTech ha sottolineato che "il profilo di sicurezza e i dati sull'immunogenicità nei bambini di età compresa tra 5 e 11 anni vaccinati a una dose inferiore sono coerenti con quelli osservati in altre popolazioni più anziane a una dose più elevata".

Test clinico condotto su oltre 4mila bambini under 12 anni

Lo studio clinico condotto da Pfizer-BioNTech ha riguardato circa 4.500 bambini tra 6 mesi e 11 anni di età, in Usa, Finlandia, Polonia e Spagna. Per ora le aziende hanno comunicato solo i dati emersi fra 5 e 11 anni.
Nel corso della sperimentazione i bambini di età compresa tra 5 e 11 anni hanno ricevuto due dosi da 10 microgrammi; mentre ai bimbi di età inferiore ai 5 anni sono state somministrate due dosi da 3 microgrammi ciascuna. I risultati nei bambini di età inferiore ai 5 anni sono attesi entro la fine dell'anno.

 

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24