Covid Russia, 820 morti in 24 ore: record dall'inizio della pandemia

Salute e Benessere
©Ansa

I casi di Covid-19 accertati nel Paese dall'inizio dell'epidemia hanno raggiunto quota 6.824.540, con 19.630 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

In Russia nelle ultime 24 ore sono stati accertati 19.630 nuovi casi di Covid-19 e 820 decessi. Si tratta del picco più alto di vittime registrato nel Paese dall'inizio della pandemia di coronavirus Sars-CoV-2. Lo riporta la Tass citando il centro operativo anticoronavirus. In Russia, dall'inizio dell'epidemia il numero dei casi ha raggiunto quota 6.824.540. (VACCINO COVID: DATI E GRAFICI SULLE SOMMINISTRAZIONI IN ITALIA, REGIONE PER REGIONE)

Il bilancio delle vittime

approfondimento

Vaccini Covid: a che punto sono le sperimentazioni in Europa

La Russia, il quarto Paese più colpito al mondo in relazioni ai casi Covid, da metà giugno è stata colpita da una nuova ondata di contagi, principalmente determinati dalla diffusione della variante Delta. E, sebbene il numero di infezioni giornaliere sia attualmente in calo, il Paese ha fatto registrare più volte il record di decessi giornalieri, proprio nel mese di agosto. In totale, le vittime da Covid-19 in Russia sono arrivate a 179.243, uno tra i bilanci più alti in Europa. Questo dato, tuttavia, tiene conto solo dei decessi in cui il virus è stato certificato come causa primaria di morte, in seguito ad un'autopsia. Allargando le valutazioni sui decessi legati al coronavirus, l'agenzia di statistica nazionale Rosstat aveva riferito, alla fine di giugno, che in Russia i decessi avrebbero potuto essere anche più di 300mila.

La campagna di vaccinazione interna

Nel Paese, tra l’altro, le autorità sanitarie hanno dovuto confrontarsi con una popolazione scettica rispetto ai vaccini, con sondaggi indipendenti che hanno dimostrato come la maggioranza dei cittadini russi non abbia intenzione di essere vaccinata. Mosca, l'epicentro della pandemia russa, insieme a diverse altre aree del Paese, ha introdotto la vaccinazione obbligatoria per alcune particolari fasce di popolazione e incentivi per sottoporsi all’inoculazione. Tali misure, inizialmente, hanno permesso di accelare la campagna di vaccinazione interna, che poi ha rallentato a partire da metà agosto. Stando agli ultimi dati disponibili, poco più di 35 dei 146 milioni di russi sono stati completamente vaccinati.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24