In 30 anni raddoppiati ipertesi nel mondo: 1,2 miliardi nel 2019

Salute e Benessere
©Ansa

È quanto emerso da uno studio pubblicato sulla rivista Lancet, che ha analizzato una vasta mole di dati da tutto il mondo

Il numero di persone nel mondo con ipertensione negli ultimi 30 anni è più che raddoppiato, superando nel 2019 quota 1,2 miliardi. È quanto emerso da un nuovo studio pubblicato sulla rivista Lancet, che ha analizzato una vasta mole di dati da tutto il mondo. Nello specifico, i risultati dell'analisi indicano che negli ultimi 3 decenni, il numero di adulti di età compresa tra 30 e 79 anni che convive con l'ipertensione è cresciuto da 331 milioni di donne e 317 milioni di uomini nel 1990, a 626 milioni di donne e 652 milioni di uomini nel 2019.

La distribuzione geografica

approfondimento

Ipertensione, da uno studio nuovi dettagli su come combatterla

Preoccupa, in particolare, la distribuzione geografica del problema e il suo cambiamento nel corso degli anni. Dall'analisi è infatti emerso che la percentuale di ipertesi si è ridotta drasticamente nei Paesi ricchi, come Germania, Spagna, Canada, e anche Italia, mentre è aumentata nel Sud del mondo, specie in Oceania. "Politiche che consentano alle persone nei paesi poveri di aver accesso a cibi sani— in particolare riducendo il consumo di alimenti troppo salati e rendendo frutta e verdure accessibile e a buon mercato — devono essere finanziate per affrontare l'epidemia di ipertensione nei paesi a basso e medio reddito", ha spiegato l'epidemiologo Majid Ezzati, dell'Imperial College London.

Ipertensione: numeri in Italia

Per quanto riguarda l'Italia, dallo studio sono emersi dati abbastanza confortanti: i maschi ipertesi sono passati da 7.696.900 nel 1990 a 8.656.000 nel 2019; le femmine da 7.977.500 a 7.736.000. In particolare, la percentuale di uomini ipertesi è scesa dal 47% (di cui il 35% con diagnosi) del 1990 al 39% (di cui il 59% diagnosticati) nel 2019. Tra le donne, invece, la percentuale è passata dal 41% (di cui il 47% con diagnosi) al 29% (di cui il 65% diagnosticate).

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24