Oms: rischio "catastrofe assoluta" con ritardo vaccini bimbi

Salute e Benessere
©Getty

È l'allarme lanciato dall'Organizzazione mondiale della sanità. "I bambini non protetti e la revoca troppo rapida delle restrizioni sanitarie contro il Covid stanno già avendo i loro effetti, con ad esempio focolai di morbillo in Pakistan. Dobbiamo agire ora per proteggere questi bimbi", ha dichiarato Kate O'Brien, direttrice del dipartimento di immunizzazione dell'Oms a Ginevra

C'è il rischio di una "catastrofe assoluta" se il pericoloso ritardo nella vaccinazione dei bambini a causa della pandemia di Covid-19 non verrà recuperato e se le restrizioni sanitarie verranno revocate troppo rapidamente. A lanciare l'allarme è l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) in un comunicato diramato sul suo sito ufficiale, in cui segnala che lo scorso anno la maggior parte dei Paesi ha registrato un calo dei tassi di vaccinazione infantile, con 23 milioni di bambini nel mondo che hanno "perso i vaccini di base" (3,7 milioni in più rispetto al 2019). (VACCINO COVID: DATI E GRAFICI SULLE SOMMINISTRAZIONI IN ITALIA, REGIONE PER REGIONE)

L'allarme lanciato dall'Oms

approfondimento

Covid in Italia e nel mondo, le ultime notizie del 15 luglio 2021

"Nel 2021 abbiamo il potenziale per una catastrofe assoluta", ha avvertito la dottoressa Kate O'Brien, direttrice del dipartimento di immunizzazione dell'Oms a Ginevra. La pandemia ha infatti costretto a dirottare risorse e personale verso la lotta al Covid, e molti servizi sanitari hanno dovuto chiudere o ridurre l'orario.
Le persone erano anche riluttanti a spostarsi per paura della contaminazione, quando le misure di contenimento non le vietavano.
Inoltre, "i bambini non protetti e la revoca troppo rapida delle restrizioni sanitarie contro il Covid - che hanno anche parzialmente protetto alcune malattie infantili - stanno già avendo i loro effetti, con ad esempio focolai di morbillo in Pakistan", ha sottolineato la funzionaria dell'Oms. Questi due fattori combinati sono "l'assoluta catastrofe contro la quale stiamo lanciando l'allarme ora, perché dobbiamo agire ora per proteggere questi bambini", ha sottolineato O'Brien.

Oms: "Più focolai di malattie sarebbero catastrofici"

"Anche se i Paesi chiedono a gran voce di mettere le mani sui vaccini Covid-19, abbiamo fatto marcia indietro su altre vaccinazioni, lasciando i bambini a rischio di malattie devastanti ma prevenibili come il morbillo, la polio o la meningite", ha dichiarato il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità Tedros Adhanom Ghebreyesus. "Più focolai di malattie sarebbero catastrofici per le comunità e i sistemi sanitari che stanno già combattendo contro il Covid-19, rendendo più urgente che mai investire nella vaccinazione infantile e garantire che ogni bambino venga raggiunto".

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24